fbpx

Zia Caterina è la tassista che fa compagnia ai bambini bisognosi

In giro per tutta Italia al fine di portare gioia e fare compagnia ai malati: è questa l’idea che ha dato vita al progetto di Zia Caterina. È stato realizzato da Caterina Bellandi, vedova di un tassista che ha deciso di usare il mezzo del marito per andare a trovare i bambini ricoverati negli ospedali e nelle cliniche della Penisola.

Con un taxi colorato e un personaggio esuberante e divertente, Zia Caterina si sta facendo conoscere in tutta Italia grazie ai bei momenti che ha regalato ai più bisognosi. E il progetto non ha intenzione di fermarsi.

Zia Caterina e taxi Milano 25

All’inizio della sua avventura, nel 2011, Bellandi decise di fare visita ai giovani ricoverati dell’ospedale Meyer di Milano. Il successo fu tale che ora Zia Caterina si muove fra varie cliniche d’Italia mettendo in mostra il suo taxi giallo, chiamato Milano 25, e portando doni e compagnia ai bambini che stanno attraversando un periodo di ricovero. Con l’automobile effettua inoltre corse gratuite da e verso gli ospedali, così da accompagnare parenti e amici che desiderano andare a visitare un malato. Il rapporto con i bambini resta unico, come spiega lei stessa sul suo sito: «Li chiamo i miei supereroi. Li faccio dipingere sul taxi facendoli diventare dei personaggi da fumetti. I supereroi di Zia Caterina sono ragazzi speciali, bambini e bambine straordinari che tutti i giorni sfidano mali crudeli».

I benefici della compagnia

L’assistenza a una persona bisognosa è un’azione positiva che porta benefici al malato. Per questo Bellandi continua a portare in giro la sua auto e ad aiutare i più bisognosi. Ora oltre al taxi sta lavorando a un nuovo progetto: TaxiHome, una casa viaggiante speciale dove i SuperEroi di Milano 25, bambini affetti da disabilità motorie dovute a patologie oncologiche, potranno giocare e vivere le emozioni di un viaggio raggiungendo luoghi e paesaggi altrimenti irraggiungibili. «Il sogno si vive quotidianamente – ha detto Zia Caterina – perché veramente si realizzi un progetto devi avere il coraggio di metterlo in pratica per renderlo poi fruibile da tutti. Il TaxiHome è il simbolo di un cammino condiviso grazie al quale anche i SuperEroi più in difficoltà possano vivere insieme alle loro famiglie l’entusiasmo di un viaggio o di un’avventura speciale. TaxiHome nasce in memoria di SuperKikko, per celebrare anche nelle difficoltà la sua capacità di aggregamento dalla Sicilia al Veneto dove grandi e piccini riuscivano a vivere in simbiosi anche in un semplice giorno di chemio o radio».

Un’ulteriore aggiunta al programma di Zia Caterina che la renderà ancora più amata.

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!
Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!