fbpx

Yoga: utile anche per contrastare i sintomi della fibrillazione atriale

Donna fa yoga. Esempio di come yoga aiuta come fibrillazione atriale

Lo yoga è un’attività che negli ultimi anni ha registrato un vero e proprio boom tra gli over 50. I suoi benefici sono molteplici e interessano sia l’apparato muscolare che quello scheletrico, tanto che se praticato con costanza contribuisce a ridurre e non di poco patologie come sciatalgia e lombalgia. Non finisce qui, però: lo yoga aiuta anche nel caso di fibrillazione atriale.

Yoga e fibrillazione atriale

Un ulteriore studio portato avanti da un team di ricercatori dell’ospedale HG SMS, presso Jaipur in India, ha evidenziato come lo yoga sia utile anche per contrastare alcune forme di cardiopatia, come quella conosciuta con il nome di fibrillazione atriale. Quest’ultima può essere considerato il disturbo relativo al ritmo cardiaco più diffuso, tanto che in Europa una persona di mezz’età su quattro ne è colpita. Tra i sintomi ci sono un battito cardiaco accelerato o comunque irregolare, una certa mancanza di respiro, palpitazioni, dolore al torace, stanchezza e vertigini.

Lo studio

Il team dell’ospedale  indiano ha esaminato gli effetti dello yoga su 538 pazienti in un periodo compreso tra il  2012 e il 2017. I pazienti osservati hanno praticato yoga per 16 settimane di seguito sperimentando posture e tecniche di respirazione diverse (ogni seduta durava circa 30 minuti). Durante il periodo di osservazione i vari sintomi legati alla fibrillazione atriale venivano registrati su di un diario medico, anche grazie alla somministrazione di questionari mirati e ai dati forniti dai cardiofrequenzimetri associati ai vari pazienti.

I risultati?

Confrontando i risultati dei periodi in cui i partecipanti avevano effettuato sedute yoga con momenti precedenti in cui non le avevano effettuate, i ricercatori hanno scoperto che  durante il periodo di allenamento i partecipanti all’esperimento mostravano dei miglioramenti generali. Ad esempio, soffrivano in media di otto episodi collegati alla fibrillazione atriale rispetto alla media di 15 episodi del periodo in cui non avevano ancora fatto yoga. Questa osservazione ha spinto i ricercatori dell’ ospedale indiano a programmare altre indagine al fine di individuare gli esercizi di yoga più efficaci per contrastare le patologie cardiache.

Andrea Carozzi

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!