Yoga da nudi: spopola a Londra tra gli over 50

Vi siete mai avvicinati con curiosità e mente aperta al mondo dello yoga? Se siete già degli yogi navigati probabilmente sapete bene che non sono affatto storie quelle che si raccontano sull’estremo benessere in cui si immerge il nostro corpo –e con lui la nostra mente- quando sudati e con le pulsazioni a 500, ci mettiamo a provare posizioni così assurde che non credevamo potessero esistere nemmeno nei più particolari libri di Kamasutra.

Per tutti quelli che un asana non l’hanno mai provata, invece, risulta sempre un po’ più complicato credere che lo yoga, nonostante sia molto lontano dal risolvere i problemi del mondo, aiuti davvero ad alleggerirne il peso.

Cosa ne pensereste se vi dicessimo poi, che a Londra si è diffusa un nuova tendenza, consigliatissima agli over 50, che consiste nel fare yoga da nudi?

Noi di Altraetà non abbiamo ancora avuto modo di sperimentare, quindi a testimonianza dei pro e dei contro di questa pratica, riporteremo l’esperienza di Janey, 54 anni, del sito inglese High50, che ha cercato di rispondere alla domanda: lo yoga da nudi può davvero aiutarmi a sentirmi più a mio agio con il mio corpo e mi aiuterà a raggiungere una migliore vita sessuale?

“Sono sempre stata una disposta a uscire dalla propria comfort zone, specialmente dato che solitamente quando si superano i 40 si tende sostanzialmente a diventare invece molto più conservatori. Non ho mai voluto essere quel tipico tipo nella media, che resta sulla strada sicura mentre la vita scorre via. Ma di sicuro, fare yoga nuda all’impietosa luce del giorno, è un passo più lungo della gamba.

Avviandomi verso lo studio di yoga, lottavo con me stessa per costringermi a continuare, nonostante i dubbi continuassero ad alzare la testa. Perché non avevo nemmeno convinto un’amica a venire con me come supporto morale? Forse perché le amiche avrebbero che fossi completamente ammattita e non mi avrebbero seguita nemmeno se le avessi supplicate.

Dopo essermi cambiata sono scesa nella sala, dove quattro uomini sedevano sui loro tappetini, con gli occhi chiusi. L’arrivo della nostra insegnante, Annette, mi ha tranquillizzata: era così piacevole e calma, che sembrava una cosa stupida persino l’aver avuto dei dubbi.

Una musica indiana suonava in modo rilassante, mentre un lieve aroma di incenso profumava la sala. Erano le 10.00 di un lunedì mattina e io ero stata invitata a rilassarmi: non potevo nemmeno lamentarmi troppo.

La voce tranquilla di Annette ci ha guidati alla pratica, mentre togliendomi gli ultimi veli, dicevo a me stessa “Stai bene, puoi farlo”, per rassicurarmi.

Dopo una serie di pose, è arrivato il momento finale, quello in cui bisognava stare in piedi, sul tappetino, in tutta la propria nuda gloria. Non è successo nulla. Nessuno ha fissato la mia pancetta o miei seni da non-più-adolesce. Questo mi ha resa fiera di me stessa. Ho superato i 50, ho dato alla luce due figli. Sono forte e invincile. Sono una Donna!

Nessuno dei nostri corpi era perfetto. Non c’erano modelle o uomini palestrati: eravamo solo persone, svestite delle proprie maschere, nude come bambini e, in un modo assurdo, belle.

Dopo la fine del corso mi sono sentita davvero più felice e più sicura di me nella mia stessa pelle. Ho osservato di soppiatto le nudità altrui e non sono rimasta sconvolta o scioccata. Sono i vestiti ad accentuare la sensualità, perché il corpo nudo in sé è del tutto normale.

Su una cosa, io e i miei compagni di lezione, siamo tutti d’accordo: lo yoga da nudi non è qualcosa che avremmo fatto da giovani, quando ancora pensavamo a fare conquiste e ci importava troppo di quello che pensavano gli altri. Più cresci e più sei sicuro di te stesso e di quello che sei.

Funziona per il sesso? Lo yoga nudi rifornisce di quelle energie che troppo spesso nascondiamo sotto il pudore? Questo i miei compagni yogi l’hanno negato “Ti senti immediatamente su di giri dopo aver fatto una lezione, ma non si traduce per forza in migliori prestazioni a letto”.

È vero però che ti fa riconnettere con il tuo corpo, rendendoti più spontaneo e facendoti accettare te stesso. In quel senso, la tua vita sessuale ne beneficia, allo stesso modo in cui lo fanno le altre parti della tua vita”.

In Italia non ci sono centri per fare yoga nudi, ma non è questo il punto. Il punto è che la nostra età, è davvero l’età del prendere o lasciare. È l’età in cui tutti ci dicono di coprirci e a noi dovrebbe venire spontaneo chiederci perché? Perché non posso indossare il mio bikini al mare? Solo perché non ho più seno di una 20enne? Perché non dovrei sentirmi a mio agio a mostrare le rughe, o la pancetta, o un corpo che racconta una storia? Perché non dovrei far yoga nudo, se questo potesse farmi stare bene o farmi sentire in pace? I dogmi sociali sono per chi non è libero. A questa età, noi siamo più liberi che mai, quindi mostriamolo.