Vuoi mantenerti in forma e in buona salute? Prova la dieta mediterranea del contadino

dieta del contadino

Non è un segreto che il benessere dell’organismo parte da un’alimentazione sana, perché il nostro corpo ha bisogno di energia buona per svolgere tutte le sue mansioni quotidiane, in maniera precisa e impeccabile. Un regime alimentare che ha fatto di questo concetto la sua mission, è la cosiddetta dieta mediterranea del contadino, un’alimentazione semplice e genuina che oltre a fornire i nutrienti necessari al nostro organismo è anche in grado di combattere la pressione alta e il diabete, soprattutto superati i 50 anni.

La dieta mediterranea del contadino è una variante della dieta mediterranea, che punta sulla genuinità di alimenti equilibrati in grado di mantenere il corpo sano e la linea sotto controllo, tanto, che attualmente, è vivamente consigliata da nutrizionisti e dietologi di tutto il mondo. Questo regime alimentare si basa sull’impiego di cibi sani, sulla stagionalità di frutta e verdure e si ispira alle abitudini alimentari dei nostri antenati, che legavano la loro alimentazione al ciclo delle stagioni e alla coltivazione della terra.

Seguendo questa filosofia, la dieta mediterranea del contadino ammette sì il consumo di pane e pasta, ma solo nella loro versione integrale, mentre non prevede il consumo di alimenti raffinati, figli della lavorazione industriale, come il pane e la pasta realizzati con la farina 00. Ogni dieta si basa sull’equilibrio di nutrienti come carboidrati, proteine e grassi, e infatti anche nella dieta mediterranea del contadino questi tre macronutrienti non mancano, ma le proteine devono essere quelle magre presenti nelle carni bianche o meglio nel pesce (da consumare con moderazione) e quelle dei legumi, mentre non sono ammesse quelle presenti nelle carni rosse e negli insaccati, che sono ricche di grassi saturi, nocivi per l’organismo.

I divieti non finisco qui, e anche i prodotti grassi e trasformati attraverso procedimenti di tipo industriali non sono ammessi, quindi via dalla tavola: formaggi stagionati, il burro, i dolci, i prodotti da forno, gli snack industriali e le bevande zuccherate. Al contrario per una dieta equilibrata non devono mai mancare frutta di stagione fresca, come gli agrumi e le mele, che sono ricche di polifenoli, di fibre e aiutano a combattere i radicali liberi favorendo inoltre un buon funzionamento dell’intestino. Anche la frutta secca è ammessa dalla dieta mediterranea del contadino, in quanto è in grado di fornire all’organismo la giusta dose di grassi buoni e di fibre.

Secondo questo regime alimentare, anche l’alcol è totalmente da bandire dalla dieta quotidiana che deve contare anche su di un consumo medio di minimo due litri d’acqua al giorno, accompagnati da tisane, tè (meglio se verde), ma anche caffè nero senza zucchero. Grazie all’utilizzo di alimenti ricchi di proprietà nutritive e poveri di calorie, la dieta mediterranea del contadino si rivela anche un’ottima alleata per tenere sotto controllo il peso corporeo e salvaguardare l’organismo da  patologie come la pressione alta e il diabete, anche perché per dare più sapore ai piatti in questo regime alimentare si esclude il sale in favore di olio extravergine di oliva, spezie ed erbe aromatiche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here