fbpx

Vitamina C, l’alleata della nostra pelle

Vitamina C per la pelle

Alleata dell’organismo, perché aiuta a portare a termine importanti funzioni fisiologiche, potente antiossidante, in grado di catturare i radicali liberi. Migliora l’assorbimento del ferro e interviene nella produzione di noradrenalina e la serotonina, neurotrasmettitori fondamentali per le funzioni cognitive e l’umore. Stiamo parlando della vitamina C, di cui abbiamo brevemente descritto le principali funzioni per il benessere dell’organismo. Ma questa sostanza, che, come le altre vitamine, deve essere assunta dall’esterno, perché i nostri organi non sono in grado di produrla, ha anche benefici importanti per la pelle.

 

L’uso topico

 

Proprio la sua proprietà antiossidante è il motivo per cui, nel corso degli anni, le aziende di cosmetica e dermo-cosmetica hanno iniziato a produrre sieri e creme per il viso contenenti vitamina C. E l’apporto a livello topico, cioè diretto sulla pelle, è fondamentale per attivarla: l’assunzione per via orale non è sufficiente. In sostanza, aumentando la produzione di collagene e combattendo i radicali liberi, i cosmetici a base di vitamina C sono utili per contrastare l’invecchiamento cutaneo: la pelle con il tempo risulta più elastica e rimpolpata. L’ideale è inoltre utilizzare questo tipo di prodotti durante i cambi di stagione e quando si è sottoposti a maggior stress.

 

Un principio attivo da proteggere

 

Poiché la vitamina C si ossida facilmente (e di conseguenza perde le sue proprietà), le aziende hanno via via migliorato formulazioni e contenitori, in modo da trovare soluzioni in grado di mantenere integre le sostanze. Spesso, per esempio, questa vitamina viene associata ad altre sostanze antiossidanti, proprio per proteggere il suo principio attivo. A livello di contenitori, le trovate migliori sono le ampolle monodose, che consentono di mantenere intatto il cosmetico fino al momento dell’uso. In altri casi, la vitamina viene conservata in polvere: un modo per ridurre l’ossidazione rispetto a quando viene sciolta in acqua.
La “fragilità” del principio attivo della vitamina C si riscontra comunque anche nei prodotti che vengono consumati per via orale, specialmente frutta e verdura: per questo è sempre consigliato consumarli freschissimi.

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!