fbpx

Una sguardo sulla nostra pelle: il pannicolo sottocutaneo

Continua il nostro viaggio alla scoperta della pelle. Qui potrai trovare tutti i segreti del pannicolo sottocutaneo.

Siamo giunti allo strato più profondo della pelle che è anche il più spesso e arriva a misurare oltre 5 millimetri, ma varia a seconda delle caratteristiche genetiche, delle zone del corpo e dell’alimentazione.

Si tratta di una sorta di manto di cellule adipose che, oltre a fornire una riserva energetica e coadiuvare la termoregolazione, assolve principalmente a una funzione di imballaggio e protezione. In alcune aree del corpo come le ascelle, l’inguine, le piante dei piedi, questo pannicolo non scompare nemmeno in casi di digiuno prolungato.

Dallo stato di salute del pannicolo, o ipoderma, dipende anche la protezione di alcuni organi interni quindi un danno, che potrebbe apparire di lieve entità, a lungo andare potrebbe finire per compromettere organi vitali con conseguenze ben più serie di un semplice inestetismo.

Il nutrimento e l’ossigeno giungono alla pelle dalla profondità, prevalentemente dai muscoli, per mezzo di piccolissimi vasi sanguigni che attraversano il pannicolo sottocutaneo e si distribuiscono nel derma. L’epidermide viene nutrita per diffusione attraverso i canalicoli dello strato spinoso.

Tiziana Lazzari

Scopri di più sulle caratteristiche della pelle!

Scopri di più sul derma!

Scopri di più sull’epidermide!

Scopri alcune curiosità sulla pelle!

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!