Ultraquarantenni chiamati a correre

L’esercizio fisico fa bene anche al sesso.

Non solo al cuore dell’uomo di mezza età. L’esercizio fisico fa bene anche alla salute e alle prestazioni sessuali.
Lo conferma uno studio australiano che ha esaminato i legami fra stile di vita e salute riproduttiva di un campione di ultraquarantenni, ai quali sono state poste oltre 90 domande su stato coniugale, professione e istruzione, stato di salute, stile di vita e funzioni sessuali.

Altri studi hanno dimostrato legami fra disfunzioni erettili e depressione, ma la ricerca di Rob McLachlan, dell’Istituto Monash di ricerca medica e direttore di Andrology Australia, mostra per la prima volta collegamenti con altri disturbi di salute.

In particolare la ricerca, pubblicata sulla rivista on line BMC Public Health, mette in luce una forte correlazione fra scarsa attività fisica, disfunzione erettile e sintomi di deficienza di testosterone.

Nell’insieme, spiega McLachlan, lo studio mette in luce la relazione fra disfunzioni sessuali e altri problemi di salute. «La disfunzione erettile è una cartina di tornasole che rivela disturbi non apparenti».

Lo studio suggerisce che i medici dovrebbero discutere la salute riproduttiva dei pazienti che soffrono di malattie croniche come disturbi cardiovascolari, diabete e pressione alta e sottolinea l’importanza che gli uomini si mantengano in forma fisica e restino attivi con l’avanzare dell’età.

Fonte: Il Secolo XIX

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here