UGO, il servizio di assistenza on-demand, continua a crescere

UGO è una startup innovativa che si occupa di accompagnamento e affiancamento delle persone di età avanzata (qui un articolo che le avevamo già dedicato). Fondata da quattro giovanissimi imprenditori e nata nel 2015, la startup ha vinto bandi e premi da importanti realtà, come Unioncamere Lombardia e Banca Monte dei Paschi di Siena, che ne hanno attestato il valore. Questo sviluppo continuo l’ha portata a sottoscrivere un aumento di capitale da mezzo milione di euro, in cui sono coinvolte importanti realtà della Silver Economy.

I nuovi soci che ne hanno incentivato la crescita sono: Mariuccia Rossini (da anni nel settore della Silver Economy), Marco Pontiroli (già seed Investor UGO), Pierluigi Morelli (imprenditore e Presidente Teleserenità), Marco Andreolli (calciatore di Serie A), Fondazione Mariavittoria e Franco Ghilardi.

Un servizio a misura di senior

UGO è un servizio a misura dell’utente, personalizzabile, flessibile, pensato per soddisfare le reali esigenze dell’assistito. La filosofia che sta alla base dell’azienda è quella di agevolare e non limitare l’autonomia della persona affiancata. Per questo motivo, gli operatori assistenziali di UGO possono essere chiamati per poche ore al giorno, oppure contattati nel caso di appuntamenti specifici, come visite di routine dal medico curante o occasioni di day hospital. UGO offre un servizio di assistenza che agevola le famiglie e le aiuta dal punto di vista organizzativo, offrendo un valido supporto ai senior nelle loro incombenze quotidiane, assistendoli nella vita di tutti i giorni. In questo modo, i caregiver familiari possono conciliare meglio il lavoro con la cura del proprio caro e gli assistiti non vedono ridursi la propria autonomia.

Il recente aumento di capitale permetterà al servizio di implementare sviluppi tecnologici, allargare il team operativo. Inoltre sarà possibile espandere la copertura territoriale puntando al mercato nazionale. A oggi il servizio è disponibile in provincia di Torino, Milano, Genova, Roma ed è in attivazione a Lecce ma l’intenzione è quella di estenderlo al maggior numero possibile di città italiane.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here