Trekking: Camminare aiuta il fisico a qualsiasi età

Una delle regole d’oro per mantenere il fisico giovane è sicuramente quella di fare movimento. Con queste belle giornate che finalmente ci stanno regalando il primo sole si può pensare a camminate ed escursioni in mezzo alla natura. In una sola parola: trekking.

Questa forma di attività motoria oltre a donare qualche ora di contemplazione e relax, aiuta anche nella prevenzione da infarto e menopausa. Infatti il trekking è anche una questione di tecnica e allenamento, per questo motivo sempre più studi cercano di spiegare ai numerosi appassionati qual è il modo migliore per mantenersi in forma camminando.

Uno studio dei ricercatori della Quebec’s Laval University di Ville de Quebec, in Canada spiega che una passeggiata di quarantacinque minuti tre volte a settimana, per un periodo di quattro mesi aiuta a perdere perso, riduce gli acciacchi e dona sollievo alle donne in menopausa da sintomi quali tachicardia, vampate e sbalzi d’umore, oltre a renderle più attive e vitali.

Anche il coronaropatico (ex infartuato) può svolgere questa attività con alcune accortezze. In particolare non deve spingersi oltre i 3000 metri di altezza, anche se asintomatico e con test da sforzo negativo.

Un aiuto lo si può trovare nell’alimentazione che deve favorire un bilancio energetico. Per una giornata di camminata è consigliato mangiare frutta secca e bere molto.

Infine, occorre prestare attenzione a come si cammina. I passi devono essere brevi e fatti in modo da mantenere la stabilità del baricentro.

Stefania Scappini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here