Non si dirà più “andare dal medico” ma “vedere il medico”. Con ottobre, l’era delle televisite è iniziata anche al San Martino di Genova. Un passo avanti verso il futuro della medicina: un futuro più efficiente per tutti grazie al progresso tecnologico. E soprattutto, un servizio utilissimo in tempi di Covid. Per ora, l’unico reparto coinvolto è la Clinica Neurologica ma nelle prossime settimane il servizio si estenderà ad altre specialità. Il progetto e l’organizzazione dal punto di vista informatico sono firmati Liguria Digitale, ma chi ha creduto molto nella sua realizzazione è Salvatore Giuffrida, direttore amministrativo dell’ospedale. 

Televisite al San Martino: come funzionano?

Secondo quale iter si svolgeranno le televisite al San Martino? Innanzitutto, il paziente deve regolarmente prenotare una visita attraverso il CUP. A quel punto la palla passa al medico, che decide se è possibile fare la visita da remoto, valutando da caso a caso. In caso affermativo, scatta tutta la procedura. Il paziente riceve una telefonata in cui l’appuntamento è confermato e una password per accedere in maniera sicura alla prestazione. Il giorno della televisita per poter accedere il paziente dovrà inserire ben tre credenziali: il codice fiscale, il pin comunicato durante la telefonata di conferma e un secondo pin ricevuto in un secondo momento via mail. Tutte queste richieste sono naturalmente volte a garantire la sicurezza e la privacy della visita. 

Inoltre, per la televisita viene creato un ambulatorio virtuale in cui il paziente può caricare gli esami e i referti, che il professionista può così visionare e consultare. Per il momento, la possibilità di accedere alle televisite è riservato ai pazienti che soffrono di una malattia cronica e che lo specialista conosce già. I reparti che entro dicembre adotteranno questa nuova metodologia sono Foniatria, Oncologia, Nefrologia, Medicina Interna 2, Endocrinologia, Neonatologia e Cardiologia. 

Vento di novità: il nuovo portale per i referti di radiologia

Nuovo portale del San Martino per i referti di radiologiaUn’altra innovazione introdotta da poco al San martino è il nuovo portale che consente di scaricare e consultare i referti di Radiologia, su pc o smartphone. Anche in questo caso per accedere al servizio sono necessari due PIN: uno fornito durante l’accettazione e il secondo ricevuto via mail. 

Micol Burighel

 

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here