Strasburgo, 5 consigli per conoscere la città alsaziana

Strasburgo è una città che coniuga alla perfezione le vestigia del suo passato e la modernità del suo presente. Città principale e maggiore centro dell’Alsazia, regione del nord-est della Francia a pochi chilometri dalla Germania, è anche una delle capitali europee. È sede, con Bruxelles, del Parlamento Europeo e ospita il Consiglio d’Europa e la Corte europea dei diritti dell’uomo.

Passeggiando per le sue strade, si respira sia l’aria internazionale di una città in cui si trovano importanti organizzazioni a livello mondiale, sia l’atmosfera suggestiva lasciata dal suo passato. Il suo centro è vivace e ricco di ristoranti, panetterie, locali notturni, negozi di ogni genere. È attraversata dal fiume Ill e perciò è composta da più isole, la più grande delle quali contiene il centro ed è stata dichiarata patrimonio dell’Unesco. Una città che ha tanto da offrire ai turisti.

Un po’ di storia

La storia di Strasburgo la vede oggetto di molti conflitti e contese, che la hanno resa oggi un luogo in cui convivono più tradizioni.

Città libera del Sacro Romano Impero durante il Medioevo, fu annessa alla Francia alla fine del 1600. Durante la guerra franco-prussiana del 1870 fu contesa dalle due potenze e, assediata dai prussiani per più di un mese, divenne parte della Germania di Bismark. Solo a seguito del Trattato di Versailles del 1919 tornerà a essere francese e lo rimarrà, esclusa una parentesi di cinque anni durante la Seconda Guerra Mondiale, in cui fu assoggettata dai nazisti. Contesa fra due nazioni, oggi Strasburgo è il luogo in cui i caratteri francesi e tedeschi si fondono insieme, in una nuova unità.

Dall’altra parte, nella città hanno convissuto Protestantesimo e Cattolicesimo e ancora oggi è possibile ammirare edifici religiosi di entrambe le fedi. A differenza di altri luoghi, la capitale dell’Alsazia non fu luogo di scontri e intolleranza ma sin dalla loro prima convivenza cattolici e protestanti vissero in armonia fra le sue mura.

5 consigli per esplorare Strasburgo

Per visitare al meglio la città ed entrare in contatto con la sua cultura e tradizione, vi proponiamo alcuni luoghi must da scoprire e un paio di consigli su pietanze e bevande da assaggiare.

  1. Cattedrale di Strasburgo

Partiamo da uno degli edifici più importanti della città: la Cattedrale di Notre-Dame. Con i suoi 142 metri di altezza, è una delle cattedrali più alte del mondo. Costruita a partire dal XI secolo, è un magnifico esempio di stile gotico, tutta guglie ed archi a sesto acuto e con uno splendido rosone centrale. In passato, è stata prima tempio per i protestanti per poi essere adibita al culto cattolico e intitolata alla Madonna. Si distingue inoltre per un orologio astronomico situato al suo interno: ogni giorno alle 12,30 i suoi meccanismi si attivano e gli automi dei Re magi sfilano davanti a Cristo che infine benedice gli spettatori.

  1. Quartiere di Petite France

Un quartiere suggestivo e romantico, che si trova sulla Grande Île (Isola Grande), circondata interamente dal fiume che attraversa la città. Si tratta di una zona storica, nella quale durante il Medioevo vivevano pescatori, mugnai e conciatori. Fra canali, ponti, chiuse, tipiche case a graticcio e piante rigogliose, è l’ideale per una passeggiata, da soli o in compagnia. Ospita botteghe, ristoranti e locali dotati di dehors vista fiume.

  1. Palazzo Rohan

Il palazzo prende il nome dai quattro principi vescovi che qui vissero. Un altro monumento storico di grande attrazione per i turisti che visitano Strasburgo. Si trova in pieno centro, sulla Grande Île, vicino alla Cattedrale. Al suo interno, ospita tre diversi musei: il Museo Archeologico, il Museo delle Belle arti e il Museo delle Arti figurative. Esempio di stile classico, vi colpirà per le sue linee eleganti e il lusso dei suoi appartamenti.

  1. Ponti coperti

Potrà sembrare strano, ma quelli che ancora oggi sono chiamati Ponti Coperti in realtà non hanno più il loro tetto. Attrazione turistica di origini medievale, i Ponti Coperti di Strasburgo sono stati costruiti come opera difensiva. Il fascino della loro struttura si rivela soprattutto la sera, quando le loro sagome illuminate si specchiano nel fiume Ill.

  1. Cucina tradizionale

Kouglof  

L’Alsazia vanta una delle cucine regionali più ricche di tutta la Francia. Dolce o salato, a Strasburgo troverete sicuramente qualcosa che soddisfi le vostre papille gustative. Nelle panetterie, vero e proprio patrimonio nazionale, potrete assaggiare dolci speziati e saporiti come il Pain d’épices, oppure dedicarvi a un Kouglof, pan brioche dalla forma inconfondibile arricchito dall’uvetta. Questo tipo di lievitato è ottimo da gustare insieme al Foie gras, altra rinomata tipicità alsaziana. Per un pranzo veloce, la tarte flambée è un’ottima idea: assomiglia alla nostra pizza ed è condita con panna acida, cipolla, pancetta ed erbe. E se invece il vostro non è solo un languorino, potrete cimentarvi nella Choucroute alsaziana, piatto a base di carne di maiale e crauti conditi, molto ricco.

Visita la nostra sezione dedicata ai Viaggi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here