fbpx

Storia di una gatta che credeva di poter volare: il libro di Eosliber per conoscere il mondo felino

Libri interattivi Eosliber

Vi abbiamo già parlato di Eosliber, l’originale progetto della startup Ripensarte che unisce innovazione e tradizione per rivoluzionare il mondo dei libri. Nasce così un nuovo modo di raccontare e leggere storie, in cui al testo scritto e alle immagini si accompagnano elementi audiovisivi, video, realtà aumentata, 3D. L’ultima creazione di Ripensarte è il libro interattivo “Storia di una gatta che credeva di poter volare”, un volume rilegato a mano pensato per i bambini dai 3 ai 10 anni e che nasconde molte sorprese. Se siete alla ricerca di un regalo diverso dal solito per i vostri nipotini, che li faccia divertire ma che sia anche istruttivo, Storia di una gatta che credeva di poter volare fa per voi. 

Storia di una gatta che credeva di poter volare: l’idea di una nonna per i nipoti

Storia di una gatta che credeva di poter volare nasce dal desiderio di una nonna di condividere con i suoi nipoti la passione per gli animali. L’autrice, Nonna Elisa (Elisa Agostoni), durante anni di convivenza con diversi gatti, ha osservato il loro comportamento e lo ha reinterpretato scrivendo una serie di storie. Storia di una gatta che credeva di poter volare è una di queste. Leggendola ci si trova immersi in un mondo gattesco divertente e ironicamente umanizzato. 

Ad arricchire ulteriormente la storia, ci sono i disegni colorati di Nonna Giovanna (Giovanna Agostoni). Ma non finisce qui, perché Storia di una gatta che credeva di poter volare come tutti i libri Eosliber accompagna ai testi e ai disegni le meraviglie della tecnologia.

Pop-up e realtà aumentata in un libro per i più piccini

Il libro può essere letto e sfogliato come i più classici volumi ma a vivacizzare il tutto ci sono anche i divertenti e interattivi pop-up. Alzando le caselline i bambini potranno scoprire disegni nascosti e tirando una linguetta potranno vedere gli occhi della gatta che si aprono e chiudono. Il libro, inoltre, può anche essere letto con la realtà aumentata. Alcune pagine servono da target per avviare letture, audiovideo, animazioni, che offrono ai lettori degli approfondimenti sul mondo e il comportamento dei gatti. La storia diventa così uno spunto di riflessione per i lettori.

I bimbi più grandi possono leggere il libro autonomamente e i più piccoli possono leggerlo insieme a un adulto. Si crea così l’occasione per condividere non solo la lettura della storia ma anche un momento di riflessione sulle relazioni uomo-gatto e sulla vita dei gatti. Attraverso la relazione e lo scambio con gli adulti i bimbi vengono introdotti al mondo della lettura, in modo riflessivo, dinamico e divertente.

Come funzionano i pop-up e la realtà aumentata? 

Libro Storia di una gatta che credeva di poter volareI pop-up, secondo la startup Ripensarte, sono un po’ i “nonni” della realtà aumentata. Entrambi, infatti, offrono l’opportunità di ampliare le possibilità percettive e narrative del supporto stampato, offrendo un’esperienza magica. 

Nel libro i pop-up sono usati per arricchire la storia con un corpo di immagini con cui interagire, coinvolgendo i lettori. La realtà aumentata offre l’opportunità di vedere e ascoltare gli approfondimenti sulla vita e percezione dei gatti. Accedendovi si potrà scoprire com’è la vita di un gatto selvatico, come e perché i gatti cacciano. Si imparerà come si comportano i gatti, perché cadono sempre in piedi, si potrà vedere una simulazione di come vedono gli occhi di un gatto. La magia dei contenuti nascosti sotto finestrelle e di quelli sonori e in movimento attivati con la realtà aumentata offre uno stimolo alla lettura e alimenta la curiosità per il racconto. 

Storia di una gatta che credeva di poter volare è un regalo speciale per i nipotini, un libro che li farà appassionare al mondo della lettura attraverso una storia coinvolgente e approfondimenti educativi. Se vuoi saperne di più visita il sito di Eosliber.

Micol Burighel

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!