Solidarietà digitale: servizi online gratis per i cittadini

Anche se rimanere in casa in questi giorni è un gesto responsabile e necessario per diminuire i contagi da nuovo coronavirus, non si può negare che questa “quarantena soft” possa comportare alcuni disagi. Chi si trova a lavorare da casa deve attivare lo smart working, che comporta una conseguente riorganizzazione delle modalità e degli strumenti lavorativi. Nonché un certo numero di app e software online e una buona connettività. Chi deve usufruire dei servizi pubblici o specialistici, come una consulenza professionale o un parere medico, si trova spiazzato. E che dire dello stop alle attività formative? Senza dimenticare la possibilità di svagarsi: una giornata senza uscire può essere incredibilmente lunga. Per supportare lavoratori e non in questo momento particolare, è arrivata la Solidarietà Digitale promossa dal Ministero per l’Innovazione e la Tecnologia. Una iniziativa che mette a disposizione dei cittadini servizi gratuiti online per rimanere sempre connessi con il mondo esterno e continuare a vivere senza eccessive limitazioni.

Molti i servizi offerti

L’offerta dei servizi digitali della Solidarietà Digitale è ampia e varia. I servizi gratuiti sono a disposizione di aziende, cittadini e lavoratori. Perché la tecnologia può rendere più semplice la vita di tutti i giorni e – come si legge sul sito del progetto – “il digitale e l’innovazione sono alleati preziosi per farci vivere un quotidiano sostenibile”. Nessuno va lasciato indietro: l’iniziativa era nata con questo spirito a seguito del dpcm dell’8 marzo che aveva istituito le zone arancioni nel Nord Italia. Dopo che le misure contenitive sono state estese a tutta Italia, la ministra Paola Pisano ha deciso di allargare all’intera penisola il progetto di Solidarietà Digitale. Qui l’elenco dei servizi.

Servizi per chi lavora

Per aziende e lavoratori, Solidarietà Digitale mette in campo e offre servizi gratuiti. Piattaforme e app per il lavoro agile attraverso le quali scambiarsi documenti e monitorare i progetti, ambienti di collaborazione online, prestazioni di cloud computing, servizi per le aziende di e-commerce oltre a connettività rapida e gratuita. Partecipano all’iniziativa realtà importanti come Tim, Vodafone, WindTre, Amazon, Microsoft, IBM. E ancora altri.

Svago, informazione e intrattenimento

Non meno utili, Solidarietà Digitale mette a disposizione anche servizi per l’intrattenimento e l’informazione. Le aziende che aderiscono permettono ai cittadini di continuare a informarsi e leggere senza bisogno di andare in edicola o libreria, oppure di avere gratuitamente abbonamenti che normalmente sono a pagamento. Il Gruppo Gedi mette a disposizione 25.000 abbonamenti sia per La Repubblica che per La Stampa. Infinity del Gruppo Mediaset regala due mesi di prova gratuiti del suo ricchissimo catalogo fatto di serie, film e cartoni animati. Chi è appassionato di teatro e spettacolo potrà scaricare gratuitamente il pdf dell’ultimo numero della rivista Hystrio. Bertoni Editore offre un libro digitale a tutti i cittadini che ne faranno richiesta. Per i più piccoli, c’è l’abbonamento gratuto di tre mesi a SmartTales, una libreria di libri interattivi e animati su tecnologia, matematica, scienze e ingegneria. Sul sito del progetto trovate ancora altri servizi di intrattenimento.

Dedicarsi alla formazione

Per reagire allo stop di scuole, Università, master e percorsi formativi, il progetto del Ministero dell’innovazione e della Tecnologia comprende anche piattaforme di e-learning. Amazon offre ai docenti della scuola primaria e secondaria di I° grado webinar (cioè seminari sul web) di formazione gratuiti. WeSchool di Tim permette di ricreare le classi online attraverso spazi di collaborazione e confronto digitali, in cui è possibile scambiarsi il materiale didattico e organizzare test e verifiche. TeachCorner mette a disposizione gratuitamente per un mese una rete di tutor che offrono ripetizioni e corsi online. I docenti potranno utilizzare i servizi della community web WeTurtle, incluso il suo eserciziario online.

Micol Burighel

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here