Skyscanner risparmiare in vacanza è possibile!

Skyscanner risparmiare in vacanza

Skyscanner vi insegna a risparmiare in vacanza. Eh già, a volte è davvero possibile. Bisogna però avere occhio, un po’ di fortuna e, ovviamente, sapersi adattare. Ecco qualche consiglio, un’utile mini-guida per chi non vuole rinunciare a una vacanza anche quando il portafoglio… piange. 

Skyscanner, sei consigli super per risparmiare in vacanza

Risparmiare sugli hotel

Prenotare con un buon anticipo, magari sfruttando qualche offerta online, può essere una buona soluzione, ma non dimenticate anche la possibilità di prenotare all’ultimo su Skyscanner.it: se non viaggiate in un periodo di alta stagione e verso una meta particolarmente gettonata, prenotare l’hotel addirittura il giorno stesso della partenza vi aiuterà a trovare ottime offerte, anche per le strutture migliori. Inutile ricordare che, per chi si sa adattare, ostelli e B&B sono le soluzioni più economiche.

Risparmiare sui trasporti

Se la vostra meta è una piccola città e siete buoni camminatori, evitate di spendere soldi in trasporto pubblico o taxi e girate a piedi. Sarà un po’ più stancante a fine giornata, ma vi aiuterà anche a vivere i quartieri al meglio. Nelle grandi capitali invece, come Londra e Parigi, valutate attentamente quali spostamenti dovete fare per le vostre visite: molto probabilmente sarà conveniente acquistare un pass per uno, tre o cinque giorni, che spesso comprende anche sconti nei ristoranti e diverse attrazioni.

Come risparmiare sui pagamenti

Il cambio valuta, quando necessario, è ciò che spesso porta via più soldi tra commissioni e spiccioli che rimangono in tasca. Ma anche in zona euro prelevare spesso comporta un addebito della banca. Il modo migliore per risparmiare è quindi quello di avvalersi di un conto corrente a zero spese online, collegato con una carta di debito. Skyscanner consiglia N26.

Come risparmiare sui musei

In molte città, come Londra, la maggior parte dei musei sono gratuiti. In altre, la visita è gratuita dopo determinate ore (in genere di sera). Spesso, come anticipato, con le travel card avete a disposizione anche sconti su diversi ingressi. Arrivate preparati nella città che visitate: eviterete la spesa delle audioguide.

Come risparmiare sul cibo

La parola d’ordine è street food: ormai il “cibo di strada” è molto diffuso nella maggior parte delle città e vi sorprenderà per quanto possa essere buono, tipico e soprattutto vario. L’alternativa per spendere meno ed evitare costosi ristoranti o trappole per turisti è fare la spesa: sia per un pranzo al sacco, sia per gustarvi una cenetta tipica nel vostro alloggio (che in questo caso deve essere dotato di angolo cottura). Nel caso in cui vi siate sistemati in un hotel, optate per la mezza pensione, oppure fatevi consigliare dagli albergatori: sapranno sicuramente consigliarvi i posti più tipici ed economici della città.

Come risparmiare sullo shopping

Da evitare assolutamente i classici souvenir, soprattutto quelli che trovate nelle vie del centro città o negli aeroporti: costosi, per niente tipici e inflazionati. Puntate invece piuttosto sui mercati artigianali o delle pulci, dove troverete sicuramente qualche ricordo a buon prezzo e più tradizionale. Altra opzione: il supermercato, per un acquisto gastronomico tipico. Generalmente nei market si trovano prodotti locali molto economici: pasta, dolci, liquori, ma anche saponi, erbe e alte produzioni tipiche. 

Clicca qui per tutti i consigli di Skyscanner.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here