Vivere gli anni della pensione in un hotel cinque stelle. Essere seguiti, coccolati ma anche curati e avere la possibilità di dedicarsi alla propria salute grazie a terapie specifiche. Sembra un sogno da ricchi d’altri tempi? No, non è così. Arriva anche in Italia la proposta del Senior Living Resort: ne abbiamo parlato con Ida Poletto, proprietaria insieme alla sorella Terry dell’Abano Ritz Thermae, che ha inaugurato da poco la proposta Senior Living.

Senior Living Resort: perché scegliere tra salute e comodità quando si possono avere entrambe? 

“Durante il primo lockdown, ho vissuto da sola all’Abano Ritz per cento giorni. Ho conosciuto da dentro, dalle viscere, una realtà che pensavo di conoscere come le mie tasche. Eppure non era così. In quei giorni di solitudine e riflessione, ho fatto esperienze inedite: ho dormito in tutte le stanze almeno una notte, cucinato in pentole da cento persone… In questo contesto si è fatta avanti l’idea del Senior Living Resortracconta Ida Poletto. 

Non dobbiamo pensare al Senior Living Resort come a un luogo di lusso in senso classico, anche se l’Abano Ritz Thermae è un cinque stelle. “Il vero lusso di chi sceglie un Senior Living Resort è prendersi il tempo: dedicarsi a se stessi, alla propria salute, allontanandosi dalla frenesia che molto spesso contraddistingue le nostre vite. È questo il regalo che ci può fare la terza età.” 

Suite di design, ambienti curati, personale esperto nell’antica arte dell’accoglienza, il tutto nell’incantevole contesto dei Colli Euganei, nel cuore del Veneto. Soggiornare all’Abano Ritz Terme, però, non significa solo trascorrere piacevoli momenti in un ambiente di pregio, godendosi la villeggiatura. Significa anche pensare alla propria salute. 

L’Abano Ritz, infatti, è presidio sanitario. Le terme interne all’hotel sono accreditate dall’ASL e sono riconosciute di “prima super” dal Ministero della Salute. “Ci occupiamo di articolazioni, di otorinolaringoiatria, di massoterapia. Con una normale prescrizione del medico di famiglia queste cure si fanno gratuitamente.” – continua Poletto. 

L’idea: tra sociale e sanitario

Il concetto di Senior Living Resort è molto distante da quello di una clinica riabilitativa, una casa di riposo o una RSA. L’idea è quella di porsi tra il sociale e il sanitario. L’offerta è imperniata su soggiorni lunghi, suddivisi in moduli bi-settimanali, ed è rivolta a pensionati oppure over 65 autosufficienti. Persone che ancora hanno la propria autonomia ma magari preferiscono vivere in un contesto in cui l’assistenza medica è garantita. Oppure che vivono in una casa non più agevole per loro. In un Senior Living Resort, ai comfort dell’hotel (ascensore, palestra, piscina, bar, ristorante, area spa) e alla privacy della propria stanza, si aggiunge la possibilità di accesso a protocolli di salute e prevenzione

“Qui non si viene per non stare male. Si viene per stare bene. Si recuperano le energie e si ricerca l’equilibrio psico-fisico. E il fatto che lo si faccia circondati dai servizi di un cinque stelle non può che aiutare. Questo, però, non significa che sia un servizio per pochi: per come lo intendo io, il Senior Living Resort deve essere un lusso accessibile a tutti. E all’Abano Ritz Thermae sarà così”. 

Per maggiori informazioni visita il blog dell’Abano Ritz Thermae e la pagina Gocce Euganee

Micol Burighel 

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here