Senior e lavoro: in Giappone si diffonde l’uso degli esoscheletri

Se pensate che gli esoscheletri, “armature” tecnologiche che potenziano il corpo umano, siano materiale da film di fantascienza dovrete ricredervi. In Giappone questa tecnologia si sta diffondendo sempre di più. E chi è a usufruirne? I senior, che per ritardare la pensione si rivolgono all’industria robotica.

Giappone, il paese con il maggior numero di over 65

Il Paese del Sol Levante conta il maggior numero di over 65 al mondo, ben il 27% della popolazione, secondo i dati del 2017. Si stima inoltre che, seguendo un andamento simile in cui alte aspettative di vita si sommano a un basso tasso di natalità, il numero di persone ultrasessantacinquenni nel 2060 avrà raggiunto il 40%. Una simile situazione, sicuramente insolita rispetto al passato, in cui erano presenti più giovani che senior, comporta un notevole cambiamento sociale ed economico. Si prospettano all’orizzonte nuove sfide e per affrontarle sarà necessario sviluppare strategie inedite.

L’elevata età della popolazione comporta anche inevitabili cambiamenti nel campo lavorativo. La forza lavoro invecchia, il ricambio generazionale si riduce e i costi sanitari aumentano. In una situazione in cui i giovani scarseggiano, sono le stesse persone di età avanzata a doversi occupare di chi per l’età non è più indipendente. Cosa fare per uscire da una simile impasse? Il Giappone sta già agendo riformando il sistema pensionistico e alzando l’età in cui ci si potrà ritirare dal lavoro. Al momento l’età pensionabile è fissata a 65 anni. Ritenendo che le condizioni fisiche e di salute degli over 65 siano migliori rispetto al passato, il governo intende fissare l’età per ritirarsi dal lavoro a 70 anni.

La soluzione: gli esoscheletri

Che soluzione escogitare per continuare a essere produttivi a 70 anni e soprattutto evitare di infortunarsi se si svolge un lavoro pesante? Qui entra in gioco il grande sviluppo tecnologico del Giappone. Per trovare una soluzione ci si è rivolti al mondo della robotica. Sempre più senior giapponesi fanno uso di esoscheletri sviluppati da aziende tecnologiche per migliorare le prestazioni dei lavoratori non più giovani. Si tratta di attrezzature leggere e non troppo costose che supportano gli sforzi dei lavoratori e ne semplificano i movimenti. Gli esoscheletri sono di aiuto per il sollevamento pesi, la camminata, la mobilità generale e l’equilibrio. Così, con un piccolo aiuto da parte della tecnologia, i lavoratori giapponesi, sempre più over, possono continuare a dedicarsi al proprio lavoro senza andare incontro a infortuni.

Se sei interessato alla tecnologia, visita la nostra sezione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here