Senior e animali da compagnia: una lunga storia d’amore

Gli over 65 con un animale d’affezione sono sempre di più. Il binomio senior e animali da compagnia è salito al 55%, superando il 39% del 2015. I dati vengono dall’ultimo rapporto “Over e animali da compagnia” di Federanziani e ANMVI, l’Associazione Nazionale dei Medici Veterinari Italiani. I senior intervistati sono stati circa 2000.

Dati principali su senior e animali da compagnia

Più della metà degli over 65 (61,7%) convive con un animale domestico da più di cinque anni. Si tratta di un arco temporale piuttosto lungo che rivela come i senior si prendano cura con costanza e impegno dei propri amici. Nel 42% circa dei casi l’esperienza di vita con un pet è nata a seguito di un regalo, mentre sono simili le percentuali dei proprietari che hanno acquistato (19,5%), trovato (18,3%) o adottato dal canile/gattile (15,9%) l’animale. Il cane si conferma il miglior amico dell’uomo, più del 50% degli intervistati ne ha uno. A seguire gatti (33,3%), uccellini (7,5%) e pesci (2,2%).

Cura del pet

Nel 63,6% dei casi, sono gli stessi over 65 a prendersi cura dell’animale da compagnia, un dato che dimostra un notevole impegno in prima persona. Tendenzialmente i senior dedicano meno di un’ora alla cura del proprio amico, ma ben il 28% dichiara di dedicarvisi per tre ore. Quasi l’80% porta il cane fuori tutti i giorni, mentre,parlando di gatti, il 71,4% degli intervistati afferma di giocarci quotidianamente. Per quanto riguarda la salute dell’animale, al 78% degli intervistati sta molto a cuore che il proprio animale sia in salute e felice. Non tutti però lo portano dal veterinario: solo l’80% ne usufruisce.

Benessere non solo fisico

Avere un animale comporta anche notevoli benefici fisici. Gli over 65 che hanno un pet tendono a fare più movimento, diminuendo così i rischi legati alle malattie cardiovascolari (ne abbiamo parlato anche qui). E di questi giovamenti, i senior mostrano di aver consapevolezza: per quasi il 68% la compagnia di un animale domestico influisce sul benessere fisico e mentale.

Richiesta di politiche in favore degli animali

Dopo lavoro e sicurezza, i senior ritengono che da parte della politica dovrebbe esserci un maggiore impegno nel campo della tutela degli animali. Le richieste più diffuse sono pene più dure per chi li maltratta o uccide e la nascita di un servizio sanitario mutualistico per gli animali di chi è più bisognoso. Inoltre, il divieto di portare un pet all’interno di un ospedale o una struttura per l’assistenza risulta particolarmente gravoso per il 13% degli intervistati. A dimostrazione che il legame tra senior e animali da compagnia è difficilmente dissolubile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here