Sempre più servizi per semplificare i consulti medici online

Donna che riceve consulto medico online

In un momento in cui si cerca di spostare sempre più l’assistenza dei pazienti da ospedaliera a domiciliare, la tecnologia corre in aiuto agli specialisti in prima linea per mantenere la contnuità di assistenza ai propri pazienti.

Bayer ha introdotto sul proprio sito Saperesalute.it due servizi che vanno in questa direzione, semplificando la vita durante questo periodo di lockdown, entrambi ideati da Paginemediche. Un assistente virtuale per i primi sintomi da coronavirus e un servizio di teleconsulto con medici e specialisti.

Il teleconsulto “Chiedi all’esperto” consente di parlare con uno specialista via chat, senza limiti di tempo, attraverso un canale criptato e privato, ricevendo una consulenza medica in meno di 24 ore. Il servizio offre la possibilità di condividere con il medico referti e immagini in tutta sicurezza e il pagamento diventa effettivo solo una volta che lo specialista prende in carica il consulto.

Un servizio importante in un momento in cui l’emergenza Covid-19 rende fondamentale limitare gli spostamenti in ambienti critici come gli studi medici e ospedalieri, e consente continuità di assistenza anche agli specilisti che in questo momento non possono esercitare in studio.

L’assistente virtuale è attivo e gratuito per tutti gli utenti del sito e attraverso una serie di domande, può indicare il rischio di contagio e dare suggerimenti sulle azioni da intraprendere.

Il chatbot è stato creato secondo le linee guida del Ministero della Salute e la scheda di valutazione del rischio per il triage dei Medici di Medicina Generale. Pur non sostituendo il parere di un professionista, rappresenta un valido supporto nella realizzazione di una prima diagnosi autonoma, utile in un momento di sovraccarico di pronto soccorso e studi medici.

Le informazioni raccolte sono anonime e costituiscono una serie di dati su sintomi, geolocalizzazione, età e patologie, potenzialmente interessanti per analizzare la diffusione del virus.

Bayer ha deciso di attivare i due servizi con l’obiettivo di offrire supporto agli utenti e agli specialisti impegnati nella gestione quotidiana dei propri pazienti, anche attraverso il portale d’informazione SapereSalute.it.

La redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here