fbpx

Scopriamo (a distanza) il Sudafrica

Chi scopre l’Africa sa che è un mondo irresistibile. Vi sarà possibile incontrare i possenti big five nelle riserve private, la gente calorosa e ospitale, le cui canzoni e danze esprimono energia, creatività, amore e passione per la vita, paesaggi naturali e frenetiche città. Oggi scopriamo, virtualmente, il Sudafrica.

Le tappe dell’Apartheid

Nelson Mandela è indubbiamente il simbolo del Sudafrica, diventato il primo presidente nero del Paese nel 1994, dopo avere condotto numerose lotte contro l’apartheid. Molti i monumenti in suo ricordo. Johannesburg è la citta dove si sente di più la sua presenza.

Qui potrete mangiare in uno dei ristoranti nella piazza a lui dedicata, dove si trova in sua memoria un’imponente statua di bronzo di oltre 6 metri e circa due tonnellate e mezzo di peso. Proseguite poi con una visita all’Apartheid Museum, inaugurato nel 2011, a testimonianza della storia del Sudafrica. Terminate con la visita a Soweto, la township in cui si mossero le prime lotte contro l’apartheid.

I safari

Lasciandoci alle spalle Johannesburg, possiamo raggiungere il parco Kruger, la vera meraviglia del Sudafrica. È consigliato pernottare all’interno del parco in una delle tante riserve, anche se costa un po’ di più, ma i privilegi superano di gran lunga la differenza  di prezzo. Pernottando all’interno del parco non dovrete fare percorsi troppo lunghi per trovare gli animali, viaggerete su jeep 4×4 e non su minibus chiusi, perciò sarà più bello e semplice anche solo scattare delle foto.

I safari vengono effettuati all’alba e al tramonto e il resto della giornata potrete trascorrerlo nel vostro resort ammirando gli animali, magari ammirandoli mentre vanno a bere nella pozza proprio vicino alla vostra riserva.

Clicca sui seguenti link per ulteriori dettagli sui safari:

 

MALA MALA KRUGHER

SABI SAND

THORNIBUSH

CHITWA CHITWA

MAKALALI

Il parco può essere raggiunto anche con voli da Cape Town a Hoedsruit, per avere la possibilità di visitare anche la zona dello Mpumalanga, particolarmente bella e interessante per le sue montagne e vallate. Qui la principale attrazione è il Blyde river canyon, che ha scavato forme spettacolari nel Drakensberg Escarpment: vale la pena fermarsi una notte.

Cape Town

A proposito di Cape Town, è una città dal fascino unico. Il consiglio è quello di pernottare nella zona del waterfront, il cuore storico della città, con il suo porto. Sono poche le città al mondo che presentano una così particolare e suggestiva scenografia.

Dopo che vi sarete lasciati trasportare dai suoi ritmi, vi potrete riconnettere con la natura con una bellissima escursione a Table mountain, 300 sentieri tracciati su questa montagna alle spalle della città. Un’escursione da non perdere perché a vista è davvero mozzafiato: potrete scegliere se fare una tratta con la funivia per accorciare i tempi e riuscire così a vedere capo di Buona Speranza che – erroneamente – viene considerato come il punto più a Sud del continente africano e come il punto si separazione tra l’oceano Atlantico e quello Indiano. Il primato spetta in realtà a capo Agulhas.

Nel corso dell’escursione si riesce anche a visitare una colonia di pinguini a Boulders.

Per concludere il viaggio in Sudafrica, vale la pena passare qualche giorno nella rinomata Garden Route che va da Capetown a PortElizabeth. Una strada fra l’oceano Indiano e i monti Outeniqua e Tsitsikamma, si alternano antiche foreste e paesini di mare con barriere coralline a un passo dalla riva. Se pensate di visitare questo paese tra giugno e ottobre a Plettenberg Bay potrete avvistare le balene.

Un tocco di Belle Epoque

Un ultima chicca per gli amanti dei viaggi Belle Epoque, due splendidi treni: blue train e il rovos rail, 5 stelle super su rotaie che offrono un’esperienza indimenticabile e servizi di altissima qualità, con carrozze panoramiche con vetrate dorate. Gli itinerari sono diversi, partono dai 3 giorni, tra i più richiesti c’è quello che porta fino alle cascate Vittoria, il tuono d’Africa.

Contenuto in collaborazione con Cristina Rebellato – Rebellato Viaggi, Corso Torino 49, Genova.

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!
Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!