Scegliere il fondotinta giusto: le 5 regole per non sbagliare

A ciascuna pelle del viso, il fondotinta giusto: bastano alcune accortezze per scegliere il prodotto più adatto per valorizzare il proprio viso e per realizzare un make up perfetto.

Attenzione alla qualità

Un buon fondotinta non deve solo rendere più uniforme l’incarnato nell’immediato, ma anche provvedere a prendersi cura della nostra pelle nel tempo. Ecco perché scegliere un prodotto di qualità è il primo passo per non sbagliare. Attenzione quindi a puntare su un fondotinta che, per esempio, sia ricco di minerali, estratti vegetali efficaci e schermi solari non chimici. In commercio non faticherete a trovarlo!

La texture ideale per la pelle

Bisogna capire che tipo di pelle si ha prima di scegliere la texture, in modo da poterla valorizzare al meglio. In fondotinta in polvere sono generalmente quelli adatti a qualsiasi tipo di pelle: la copertura è leggera e uniforme, la finitura luminosa. Ideale anche per le pelli sensibili, evita l’effetto lucido, riduce la visibilità delle imperfezioni. Per una pelle più grassa, meglio usare un fondotinta matte, optando per le polveri, che garantiscono una finitura opaca in grado di tenere sotto controllo il sebo in eccesso. Meglio evitare le texture liquide o in crema, più adatte invece a una pelle secca che ha bisogno di idratazione e nutrimento. 

Il colore giusto

Una volta trovata la texture ideale, si deve passare al colore: il fondotinta non deve “abbronzare” la pelle, anzi, deve risultare invisibile. Scegliere quindi un colore che sia della stessa tonalità della pelle oppure di un tono inferiore. Mai più scuro: enfatizzerebbe le imperfezioni e creerebbe antiestetiche differenze di colore con il collo e il décolleté. Prima di fare la “prova mandibola”, cioè di provarne una piccola quantità sulla mandibola, bisogna capire la tonalità più adatta. per farlo, osserva le vene del polso: se hanno un colore blu/violaceo significa che hai un sottotono di pelle freddo, quindi il colore di fondotinta ideale per te sarà sui toni del rosato. Se invece il colore è verde/blu significa che il tuo sottotono è caldo, quindi il colore di fondotinta ideale per te sarà sui toni dei beige o del dorato. A questo punto, esplora le nuance e individua il colore che meglio si sposa alla tua carnagione. 

Occhio alle luci

A volte le luci artificiali possono falsare il colore del fondotinta. Meglio sceglierlo quindi alla luce naturale, evitando le luci fredde o calde dei negozi: un piccolo trucco per evitare spiacevoli inconvenienti a casa!

E con l’abbronzatura… si cambia!

Se utilizzi il fondotinta anche nei mesi estivi, quando la pelle è più abbronzata, ricordati di acquistare un nuovo fondotinta adatto alla nuova tonalità della tua pelle. E non solo: con il caldo, meglio optare per un prodotto più leggero, usato in piccole quantità e con tocchi leggeri, in modo da non appesantire troppo la pelle. Il consiglio è quello di adoperare un fondotinta in polvere libera. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here