Residenze per anziani, le iniziative per sostenere ospiti e famiglie

“Andrà tutto bene”, “Stiamo distanti oggi per abbracciarci domani”: sono i messaggi di speranza di operatori e ospiti delle residenze Anni Azzurri del gruppo KOS Care, veicolati attraverso la realizzazione di cartelloni e lavori creativi realizzati all’interno delle strutture.

Queste iniziative si collocano all’interno di un progetto di continuità della relazione tra ospiti e parenti promosso da Anni Azzurri e che prevede anche l’utilizzo di tablet per permettere di effettuare videocall e inviare aggiornamenti quotidiani ai familiari.

Il programma, tra creatività e partecipazione
“Distanti oggi per abbracciarci domani” è il messaggio lanciato da Casa Serena di Genova, “Andrà tutto bene, solo uniti si può vincere” è la scritta che compare su un grande lenzuolo realizzato alla residenza Anni Azzurri La Corte di Marene in provincia di Cuneo. Si legge invece “Stiamo distanti oggi per abbracciarci più forte domani” sul cartellone della residenza Anni Azzurri Sant’Ambrogio di Milano; e ancora, “Andrà tutto bene” recita il cartellone realizzato dagli ospiti della residenza Villa Ciliegi di Bologna dove due nuvole sorridono ai piedi di un grande arcobaleno.

Tra le altre iniziative, pensate per rendere partecipi gli ospiti e far vivere con serenità anche questo momento particolare, alcune residenze di Anni Azzurri si sono unite alle iniziative che nelle grandi città italiane si ripetono ogni giorno alle ore 18.00: gli operatori della residenza Anni Azzurri San Faustino di Milano ad esempio si sono ritrovati sui balconi per intonare insieme gli abitanti del quartiere l’Inno di Mameli. Infine, gli ospiti della Residenza Anni Azzurri Castagnola, a Chiavari, hanno partecipato all’applauso collettivo di sabato scorso, per dare sostegno a tutti i medici, gli infermieri e il personale che sta aiutando chi ne ha più bisogno in questo periodo difficile.

I messaggi, un auspicio positivo indirizzato a tutta la popolazione, sono stati appesi ai cancelli e ai balconi delle strutture del Gruppo e sono stati condivisi sia attraverso i profili social di Anni Azzurri, sia nelle chat Whatsapp che – in questi giorni di isolamento degli ospiti a seguito delle raccomandazioni sanitarie legate al coronavirus che non permettono l’ingresso dei familiari nelle strutture sanitarie – consente al personale di tenere aggiornati i parenti sulla vita quotidiana e le attività in residenza.

Il programma prevede anche un servizio di videochiamate che permette agli anziani di parlare e vedere i propri cari anche a distanza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here