Da oggi è in vigore il nuovo Dpcm del 13 ottobre sulle misure di contenimento del Covid-19. Il Premier Giuseppe Conte e il MInistro della Salute Roberto Speranza hanno firmato il decreto dopo essere confrontati con le Regioni riguardo al testo della disposizione. Le misure varranno per i prossimi 30 giorni: ma quali norme sono contenute nel nuovo Dpcm e si aggiungono alle altre già vigenti, come il distanziamento sociale e il divieto di assembramento? 

Nuovo Dpcm: tutte le norme

Mascherina all’aperto e al chiuso

Confermato l’obbligo da poco imposto della mascherina anche all’aperto oltre che nei luoghi chiusi pubblici. Sono esonerati i bambini al di sotto dei 6 anni, le persone impegnate in attività sportive e chi è affetto da disabilità o patologie incompatibili con l’uso della mascherina. Inoltre, è possibile non indossarla se ci si trova in luoghi isolati in cui non si è a contatto con gli altri. L’uso della mascherina in casa è fortemente raccomandato in presenza di persone non conviventi. 

Divieto di feste private

Sono vietate le feste private al chiuso e all’aperto. Inoltre, si raccomanda fortemente di evitare le feste nelle abitazioni private e di non invitare più di sei persone non conviventi. 

Limitazione della movida

Per quanto riguarda bar e ristoranti, le attività dovranno chiudere entro le 24. Dalle 21, sarà vietato consumare in piedi, quindi potranno continuare il servizio solo i locali con tavoli e posti a sedere. Discoteche e sale da ballo rimangono chiuse, mentre sono consentite fiere e congressi. Sempre garantendo il distanziamento. 

Divieto di gite scolastische

Una delle norme contenuto nel nuovo Dpcm è il diveto delle gite scolastiche. 

Limitazioni allo sport

Sono vietate gare, competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto a carattere amatoriale. Gli sport di contatto sono consentiti, come si legge nel Dpcm, “da parte delle società professionistiche e – a livello sia agonistico che di base – dalle associazioni e società dilettantistiche riconosciute dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP), nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi”.

Norme per cinema, concerti e spettacoli

Rimangono le limitazioni precedenti per gli spettacoli al chiuso (200 partecipanti) e all’aperto (1.000). Il distanziamento deve essere sempre garantito: i posti devono essere a sedere e distanziati di almeno un metro. 

Stadio

Allo stadio è consentita la presenza di pubblico secondo le seguenti modalità: all’aperto per il 15% della capienza massima (ma mai al di sopra dei 1.000 spettatori), al chiuso al di sotto delle 200 persone. La distanza di un metro va garantita e all’ingresso va misurata la febbre. 

Micol Burighel

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here