fbpx

Gestire l’età degli over-65: l’approccio di Guna S.p.A.

La Direttrice di Altraeta.it, Daniela Boccadoro Ameri, ha avuto il piacere di intervistare il Dottor Alessandro Pizzoccaro, Fondatore, Presidente e Amministratore Delegato di GUNA S.p.a.

Guna è la più importante azienda italiana attiva nel settore della produzione e distribuzione di farmaci “low-dose”. La sua proposta di farmaci di qualità viene sviluppata nello stabilimento di Milano, tra i più tecnologicamente all’avanguardia al mondo. Guna produce anche integratori alimentari innovativi e cosmetici frutto della propria ricerca, mentre si occupa della distribuzione di medicinali ed integratori di altre prestigiose aziende straniere.

Avete avviato molte iniziative con farmacisti e medici per la cura dei senior. Può raccontarci qualcosa in più?

“Tutto è nato dall’iniziativa dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), consapevole dell’importanza che ormai ricoprono i Senior specialmente nei paesi occidentali. L’OMS ha per questo lanciato il Decade of Healthy Ageing 2021-2030, invitando tutte le istituzioni pubblico-private a collaborare in quest’opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica su come gestire al meglio l’età degli over-65.

Noi, come azienda che si occupa di farmaci naturali e biologici, abbiamo aderito immediatamente. Abbiamo coinvolto la categoria dei medici e farmacisti organizzando due forum a cui hanno partecipato quasi mille professionisti ed in cui sono state presentate le linee guida OMS per la gestione dell’età dei senior.

Con i farmacisti abbiamo voluto sottolineare il loro ruolo da primo punto di riferimento nei confronti dei cittadini che cercano una risposta immediata ad alcune problematiche. Ma anche il problema della pluriterapia: in Italia il 50% degli over-65 assume più di cinque farmaci al giorno, ed è una cosa pericolosa, perché si va incontro a problematiche di interazioni tra i farmaci.

Insieme al centro di Milano dell’OMS abbiamo per questo realizzato un vademecum “Senior in salute”, che abbiamo distribuito in farmacia e che può essere letto online. È ricco di consigli che spaziano dall’alimentazione all’attività fisica”. Quello più importante, però, è quello della moderazione: “serve moderazione anche nel seguire questi consigli” scherza Pizzoccaro.

Come si inserisce Guna in questo discorso di salute e di benessere?

“La nostra azienda è nata tanti anni fa su iniziativa mia e di mia moglie, consapevoli dell’importanza del diffondere un approccio nei confronti della salute e della malattia che tenesse conto dell’uomo nella sua globalità: corpo, mente, spirito ed emozioni. Ci è sembrato che l’omeopatia fosse la risposta adatta a questa necessità.

Abbiamo sempre rivolto un’attenzione particolare ai più deboli, in questo caso gli anziani. Non solo attraverso soluzioni terapeutiche adeguate ma suggerendo anche uno stile di vita basato sulla prevenzione: bisogna lavorare in anticipo per arrivare ai settanta, ottant’anni ed oltre in salute”.

Cosa c’è nel presente e nel futuro di Guna?

“Guna in questa situazione di emergenza ha dato delle risposte molto apprezzate da medici, farmacisti e pazienti in relazione al rafforzamento dell’organismo e delle difese immunitarie. Mentre nel futuro proseguiremo nel nostro progetto individuando le modalità migliori per diffondere questa impostazione medica e per individuare nuove soluzioni sia dal punto di vista dei farmaci che degli integratori alimentari.

Sono convinto che l’azienda abbia comunque un futuro garantito, avendo cinque figlie, qualcuna di esse saprà sicuramente portare avanti e sviluppare la nostra impostazione.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!