Più sani, più belli, più attivi: ecco gli over 50 di oggi

Attivi, energici, curiosi e con una grande voglia di rimanere in gioco. Questi sono gli elementi che caratterizzano oggi gli over 55, una fascia di popolazione in continuo mutamento che prende fortemente le distanze dallo stereotipo dell’anziano a cui venivano relegati gli ultra cinquantenni nelle generazioni precedenti. Le ragioni di questo cambiamento e di questa ritrovata giovinezza, vanno ricercati in diversi fattori socio-culturali che attualmente non hanno contorni definiti, ma che appaiono sempre più netti.

Un approccio più consapevole all’aumento dell’età e l’adozione di stili di vita sani hanno sicuramente contribuito ad aumentare l’età media e soprattutto il benessere psicofisico; basta pensare che in Italia l’aspettativa di vita è di 85 anni per le donne e di 80 per gli uomini. Dati ulteriori confermano che dagli anni Ottanta a oggi si registrano 42 mila morti in meno a causa di malattie cardiovascolari e si è ritardata l’età di insorgenza di molte malattie cardiache: le patologie che in passato si manifestavano attorno ai 55-60 anni, attualmente si verificano attorno ai 70 e in forma meno grave.

A questo elemento fondamentale si unisce una maggiore attività sociale, derivata dalla consapevolezza che una volta approdati alla pensione, il tempo a disposizione può essere impiegato in tutte quelle attività che durante il ciclo lavorativo dovevano per forza essere accantonate: attività fisica, volontariato, viaggi e soggiorni esteri.

Un altro dato fondamentale è l‘inedito ruolo di ammortizzatori sociali che spesso i baby boomer (ormai alla soglia della pensione) sono chiamati a ricoprire per sopperire alla precarietà lavorativa e sociale della generazione successiva, quella dei loro figli, che a causa della crisi economica prima e dei cambiamenti socio economici dopo, non riesce tutt’ora ad affermarsi e a conquistarsi un autonomia economica piena.

È inoltre da sottolineare che la popolazione dei cosiddetti “anta” è in continuo aumento e stando alle rilevazioni effettuate dall’Istat, entro il 2030 la fascia di popolazione over 50 supererà di ben 5 milioni di unità quella dei giovani tra i 15 e i 34 anni.

Insomma, gli over 50 vengono sempre più percepiti come un nuovo gruppo sociale, con nuove esigenze e nuovi obiettivi. Questo risulta evidente anche guardando la televisione; sono sempre di più i programmi e i format dedicati a fasce di età elevate, un dato impensabile fino a pochi lustri fa. Anche sui social network gli over 50 vanno forte, tanto che negli ultimi anni l’utilizzo di queste piattaforme ha visto un incremento degli utenti senior di ben 32 punti percentuali.

Andrea Carozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here