Torna la magia di Pinocchio con il film di Matteo Garrone

“C’era una volta…

– Un re! – diranno subito i miei piccoli lettori.

– No, ragazzi, avete sbagliato. C’era una volta un pezzo di legno. Non era un legno di lusso, ma un semplice pezzo da catasta, di quelli che d’inverno si mettono nelle stufe e nei caminetti per accendere il fuoco e per riscaldare le stanze.”

Quello di Pinocchio è forse uno degli incipit più conosciuti della letteratura italiana. Se avete amato le avventure del piccolo monello di legno avete di che gioire. La favola torna sul grande schermo nel periodo natalizio, il 19 dicembre, grazie al regista romano Matteo Garrone.

Un grande classico

Il romanzo per ragazzi che Carlo Collodi ha pubblicato nel 1881, uscito con il titolo di Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino, ha divertito e commosso generazioni di bambini e adolescenti. Tutti conoscono la storia del burattino che voleva diventare un bambino vero, l’hanno letta da piccoli oppure l’hanno vista in versione cinematografica o televisiva. E infatti Pinocchio è il secondo libro più tradotto al mondo, a precederlo solo la Bibbia. Una favola che parla di crescita, vizi e virtù, amore paterno e filiale.

Nel film di Garrone si potranno trovare tutte le avventure di Pinocchio, sospese fra la visionarietà del sogno e la dura realtà della povertà. Dall’abbecedario per cui Geppetto vende la propria casacca, all’inganno dell’Albero degli Zecchini, dal Paese dei Balocchi alla temibile Balena.

Il cast che darà vita ai personaggi

Nel cast ci sono alcuni nomi altisonanti del grande schermo. La parte di Pinocchio è affidata a Federico Ielapi, già apparso in Quo vado? di Checco Zalone. L’attore, 9 anni e viso espressivo, è stato trasformato in burattino dal trucco sapiente – quattro ore al giorno – di Mark Coulier, già vincitore di due premi Oscar per il suo straordinario lavoro.

A interpretare Geppetto, il falegname che vive in miseria e che viene magicamente esaudito nella sua richiesta di paternità, è Roberto Benigni. Il comico e intellettuale toscano aveva interpretato la parte del burattino nel 2002, nel film Pinocchio da lui diretto e prodotto. Ora lo si potrà vedere al cinema, sapientemente invecchiato, nella parte del padre che sacrifica tutto per il figlio.

Il Gatto e la Volpe, personaggi ormai iconici nell’immaginario comune, saranno Rocco Papaleo e Massimo Ceccherini, che firma con Garrone la sceneggiatura. Gigi Proietti sarà il burbero ma generoso Mangiafuoco. Il Grillo Parlante, invece, avrà il volto di Davide Marotta e la Fata Turchina sarà Marine Vacht, ex modella e attrice francese.

Per rimanere informato leggi i nostri articoli di Attualità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here