fbpx

Perché la frutta secca fa bene al nostro sistema immunitario

Trasmettere l’importanza del ruolo svolto dalla frutta secca nella nostra dieta quotidiana. Questa la missione che Nucis Italia si impegna a portare avanti da anni con la campagna “Frutta secca è benessere”. Un’opera di divulgazione realizzata anche con il contributo di esperti riconosciuti, come Alessandra Bordoni, docente di Scienza dell’Alimentazione, Nutrizione Umana e Biochimica presso l’Università Alma Mater Studiorum di Bologna e presidente del Comitato scientifico di Nucis Italia.

Le proprietà della frutta secca

Diversi studi, come spiega Bordoni, hanno evidenziato che il regolare consumo di questi prodotti possa avere effetti positivi sulla qualità della dieta, e di conseguenza anche sulla salute umana. In particolare, alcuni nutrienti presenti in significativa quantità nella frutta oleosa a guscio e nella frutta disidratata possono favorire il normale funzionamento del sistema immunitario, essenziale nel contrastare i processi infiammatori e ridurre il rischio di infezioni.

Attraverso l’introduzione di principi nutritivi quali proteine (specie se di origine vegetale), acidi grassi omega-3, alcune vitamine e minerali (magnesio, zinco, rame e selenio) e composti bioattivi quali i polifenoli, la dieta è uno dei principali fattori che regolano una corretta attività del sistema immunitario.

La frutta a guscio apporta elevate quantità di fibre dalla cui fermentazione intestinale vengono prodotti acidi grassi a corta catena che a loro volta sono coinvolti nella risposta immunitaria di tipo meccanico perché favoriscono l’integrità della mucosa intestinale.

Inoltre, è tra le principali fonti alimentari di melatonina, che alcune ricerche hanno riportato esercitare un effetto positivo sul sistema immunitario modulando la produzione dei diversi mediatori.

Un aiuto per il sistema immunitario

Secondo Bordoni, «appare evidente che la frutta oleosa a guscio, per le sue diverse proprietà nutrizionali, presenta delle caratteristiche compositive che possono farne supporre un ruolo importante nel favorire un corretto funzionamento del sistema immunitario, se consumata in modo appropriato (una porzione equivale a 30 g) nell’ambito di una corretta alimentazione». Un contributo che, sebbene in misura minore, potrebbe arrivare anche dalla frutta disidratata grazie alla presenza di elevate concentrazioni di nutrienti quali fibre e vitamine A e C.

«A oggi mancano dei trial clinici che possano evidenziare uno specifico effetto positivo del consumo di frutta secca sulla funzione immunitaria – prosegue Bordoni – Tuttavia, diversi studi hanno evidenziato l’effetto positivo della dieta mediterranea, di cui la frutta secca è parte integrante, su diversi aspetti del sistema immunitario, il cui corretto funzionamento è fondamentale per la prevenzione delle infezioni, anche virali».

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!