Dal 15 luglio l’Inps ha introdotto per i pensionati la possibilità di verificare, direttamente tramite cedolino, gli esiti della presentazione del proprio 730. In soldoni, questo vuol dire che i pensionati che hanno presentato la dichiarazione dei redditi entro maggio nel mese di agosto sapranno se gli sono stati riconosciuti importi a debito o a credito, che andranno a diminuire o ad aumentare l’importo della pensione spettante. Ma qual è il calendario degli accrediti per il conguaglio del 730?

Pensioni di agosto, arriva il conguaglio 730

I pensionati vedranno addebitato o accreditato il conguaglio del 730 sul cedolino un mese dopo rispetto ai lavoratori dipendenti. Per questi ultimi, infatti, gli importi a credito o a debito relativi alla dichiarazione dei redditi sono stati riconosciuti direttamente sulla busta paga di luglio.

Per i titolari di pensioni che hanno optato per questa opzione, invece, l’assegno cambierà nel mese di agosto, dato che un maggiore o minore accredito dipenderà – come già detto – dall’esito del conguaglio Irpef.

Pensioni, quando verranno pagate quelle di agosto?

Come testimoniano le indicazioni riportate sul sito ufficiale di Poste Italiane, i primi accrediti delle pensioni partono lunedì 27 luglio e riguarderanno i titolari di:

  • Libretto di Risparmio
  • Conto BancoPosta
  • Postepay Evolution.

Chi è titolare di questi tre servizi di Poste Italiane non avrà bisogno di recarsi allo sportello e potrà prelevare la propria pensione in contanti negli oltre 7.000 ATM Postamat.

Chi invece deve ritirare la pensione di agosto in contanti presso il proprio ufficio postale di riferimento dovrà rispettare la turnazione stabilita dalla società allo scopo di evitare assembramenti. Scendendo nello specifico Poste ha stilato un calendario di sei giorni. Per capire in quale giorno si potrà andare a ritirare la propria pensione occorrerà fare riferimento alla prima lettera del proprio cognome:

  • cognomi dalla A alla B: lunedì 27 luglio
  • dalla C alla D: martedì 28 luglio
  • dalla E alla K: mercoledì 29 luglio
  • dalla L alla O: giovedì 30 luglio
  • dalla P alla R: venerdì 31 luglio
  • dalla S alla Z: sabato mattina 1 agosto.

Continua la collaborazione tra Poste Italiane e Arma dei Carabinieri

L’Arma dei Carabinieri e Poste Italiane continueranno ad assicurare il servizio di erogazione e consegna al domicilio delle pensioni agli ultra settantacinquenni per l’intera durata dell’emergenza Covid-19. Di conseguenza anche nel mese di agosto chi ha un’età pari o superiore a 75 anni e  ritira la pensione presso gli uffici postali, può  contattare il numero verde 800 55 66 70 messo a disposizione da Poste o chiamare la più vicina Stazione dei Carabinieri per farsi consegnare la pensione presso il proprio domicilio. Ricordiamo che il servizio non potrà essere reso a coloro che abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione, abbiano un Libretto o un conto postale o che vivono con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione.

Andrea Carozzi

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!
Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here