Pedalare via dal rischio di diabete

Per contrastare l’insorgere del diabete una buona pratica potrebbe essere quella di andare in bicicletta. Il ciclismo rappresenta, infatti, un ottimo metodo per mantenersi in forma. Ma non solo: aiuta anche ad allontanare il rischio di diabete ed evitare che si sviluppi quello di tipo 2. Il dato è stato fornito dagli scienziati della University of Southern Denmark, che sono giunti a questa conclusione dopo uno studio durato 5 anni.

Ciclismo e diabete, lo studio

L’indagine è stata pubblicata sulla rivista scientifica Plos One. Lo studio ha coinvolto un campione di persone composto da 24.623 donne e 27.890 uomini danesi di età compresa tra i 50 e i 65 anni. I partecipanti alla ricerca hanno dovuto compilare una serie di questionari relativi allo stile di vita e alle abitudini ciclistiche.

I dati raccolti hanno evidenziato come sia all’inizio dello studio che cinque anni più tardi, coloro che si erano dichiarati ciclisti abituali avevano il 20% di probabilità in meno di sviluppare il diabete di tipo 2 rispetto ai non ciclisti. I ricercatori hanno stimato che il beneficio derivato dal ciclismo sia traducibile in circa 2,5 ore di pedalata a settimana.

Tenere lontano il rischio di diabete: gli effetti positivi del ciclismo

Il ciclismo, infatti, oltre a permettere di mantenere un’invidiabile forma fisica, porta l’organismo a bruciare una grande quantità di grassi. Riduce così di fatto l’apporto di glucosio nel sangue e contribuisce a mantenere un livello di glicemia stabile. Gli esperti, di conseguenza, consigliano di organizzare i propri spostamenti cittadini con la bicicletta preferendo questa a scooter, auto e mezzi pubblici. Oltre a mantenere l’organismo in buona salute la bicicletta rappresenta anche un mezzo di trasporto eco-friendly in grado di salvaguardare l’ambiente e la qualità della vita.

Nello studio i ricercatori hanno comunque sottolineato come non sia solo lo sport a tenere lontano il diabete. Uno stile di vita sano lontano da vizi come tabagismo, consumo di alcol e alimentazione a base di junk food è indispensabile per mantenersi in buona salute.

Andrea Carozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here