Over 65 e Fase 3 ecco le 4 regole da seguire per viverla al meglio…

Siamo ufficialmente entrati nella cosiddetta Fase 3, da metà giugno, infatti, tutti gli italiani sono liberi di viaggiare in Europa, con circa 120 voli, tra partenze ed arrivi e dodici paesi collegati e grazie alla riapertura delle frontiere interne all’Ue, il 15 giugno ha segnato un ulteriore passo in avanti verso la normalità. Inoltre in molte regioni hanno riaperto i cinema, i teatri, i parchi di divertimento (il primo è stato Gardaland 13 giugno), le discoteche e gli stabilimenti balneari in vista dell’estate ormai imminente.

Le città e l’intero Paese ritornano così a vivere, e anche le misure che regolano l’obbligo di indossare le mascherine sono state allentate, tanto che in molte città è sufficiente averle con sé e indossarle solo nei luoghi al chiuso e quando all’aperto non è possibile rispettare le distanze di sicurezza.

Mantenere alta la guardia

Tuttavia non è ancora il momento di cantar vittoria, il coronavirus non è ancora stato debellato e un suo ritorno a fine estate sembra una possibilità concreta, sebbene anche nel mondo scientifico i dubbi su di una seconda ondata permangono.
Proprio per questi motivi è bene è assumere delle precauzioni soprattutto se si appartiene alla cosiddetta silver age, è infatti risaputo che gli over 65 sono i soggetti che più patiscono un eventuale infezione da coronavirus.

Le quattro regole da seguire

Prepararsi alla vaccinazione antinfluenzale, essere prudenti, un sano stile di vita e il rafforzamento del senso di ascolto del proprio organismo. Per gli 8,4 milioni di anziani con malattie croniche in Italia queste sono le 4 regole d’oro suggerite dal Sigg (Società di Gerontologia e Geriatria) da seguire per cercare di vivere con maggiore serenità la Fase 3.
Non bisogna così abbassare la guardia e in questo momento di post pandemia è bene continuare a seguire le norme di precauzione generale adottando qualche precauzione in più soprattutto se si è affetti da patologie croniche.

Occhio alle vaccinazioni

La prima regola è quella di seguire le vaccinazioni. Bisogna essere rigorosi nella vaccinazione antinfluenzale e nelle antipneumococcica. Inoltre, è indicata la vaccinazione contro l’herpes zoster. Vaccinarsi è importante perché, eliminando una parte di patologie invernali e autunnali, si leva quell’effetto di confusione che può derivare con la diagnosi di Covid-19.

Ascoltare il proprio corpo

Se si è affetti da patologie croniche bisogna tenerle sotto controllo e contattare il proprio medico curante se si registrano dei cambiamenti o dei nuovi sintomi prestando particolare attenzione a febbre, dolori toracici, alterazioni del gusto e dell’olfatto, e tosse, che possono essere indicare un’infezione da Covid-19.

Stile di vita sano

Questa è una regola da seguire indipendentemente dalla pandemia da Covid-19 ma a maggior ragione durante la Fase 3 è bene praticare esercizio fisico, mangiare in maniera equilibrata soprattutto alimenti come frutta, verdura.

Prudenza sempre

La quarta regola, invece, è la prudenza. I senior devono essere più prudenti rispetto alle fasce di popolazione più giovane, lavarsi spesso le mani indossare la mascherina anche in luoghi aperti ma affollarti sono le buone pratiche che possono garantire di attraversare serenamente anche la Fase 3.

Andrea Carozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here