Over 65 e salute: cuore in forma con il tennis

La racchetta è adatta a tutti, anche a chi ha un’età avanzata. Dopo gli adeguati controlli e un check-up per fugare ogni dubbio, il tennis si dimostra un’attività sportiva che porta benefici al cuore.

Un’indagine promossa dalla Società Italiana di Cardiologia Geriatrica (SICGE) e dalla Onlus Salute e Società sfata il mito secondo il quale il tennis sarebbe insidioso per la salute del cuore. Anzi, questo sport aiuta a mantenere il cuore in forma perché riduce ipertensione, ictus e malattie delle valvole cardiache. Un’attività fisica che è un toccasana per l’apparato cardiocircolatorio degli over 65.

L’indagine

Lo studio è stato condotto su 145 iscritti al Circolo del Tennis Roma della Capitale e 185 abitanti di Fumone, un paese della Ciociaria. I partecipanti all’indagine erano tutti over 65, con un’età media di 74,5 anni e nessuno di loro praticava tennis. Tutti sono stati sottoposti a diversi esami preliminari: visita cardiologica, elettrocardiogramma ed eco-cardiogramma per verificare i principali fattori di rischio vascolare e delle malattie cardiovascolari in età più avanzata.

I dati raccolti mostrano che i tennisti hanno un indice di massa corporeo inferiore e soprattutto una bassa incidenza di ipertensione e diabete rispetto a coetanei che non praticano tennis. Inoltre, fra chi si cimenta in questo sport, diminuisce l’incidenza della pressione alta: la presenta il 63% dei giocatori rispetto all’80% di coloro che non praticano questa attività fisica. Il tennis inoltre riduce la frequenza del diabete, dato che si attesa al 10% fra chi corre sui campi di terra rossa rispetto al 21% dei coetanei più sedentari.

Fra gli amanti del tennis sono risultati meno diffusi anche problemi come l’ipertrofia ventricolare sinistra (21% contro 52%), l’ictus (1 contro 4%), il rigurgito aortico (4 contro 8%) o la stenosi della valvola aortica (nessun caso contro il 9% in coetanei più sedentari). Questi dati testimoniano che l’attività fisica regolare previene i problemi cardiovascolari, anche quando si tratta di tennis” spiega Alessandro Boccanelli, che ha curato l’indagine ed è Presente SICGE.

Con i giusti controlli, il tennis aiuta a tenere il cuore in forma

Alcuni piccoli accorgimenti rendono il tennis uno sport adeguato anche agli over 65. È essenziale, per i senior che vogliono dedicarsi a questo sport, un adeguato e costante controllo della propria salute cardiocircolatoria.

Questo sport” – chiarisce Boccanelli – “non fa parte delle attività consigliate in fasce d’età più avanzate perché il gioco prevede molti scatti, spostamenti rapidi e improvvisi ed esiste la possibilità di innescare aritmie, al punto che si sono effettivamente registrati casi di infarto sul campo

Tuttavia, lo studio ha dimostrato che non ci sono rischi se si è allenati e ci si tiene sotto controllo. Il check-up al cuore è una tappa dalla quale non si può sfuggire se si vuole praticare questa attività fisica. Inoltre, occorre prestare attenzione in caso di sintomi come una mancanza di fiato eccessiva, un senso di oppressione al petto o un dolore che si irradia dal torace. Se si avverte uno di questi disturbi è necessario interrompere l’attività, fermandosi a bordo campo. È assolutamente vietata questa attività, invece, a chi soffre di scompenso cardiaco.

Ti consigliamo di leggere anche Il segreto per un cuore sano? La dieta

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here