Over 60, la voglia di andare in pensione non è una priorità

Una recente ricerca BVA Doxa ha scattato un’interessante fotografia sul mondo degli over 60 italiani e del loro modo di intendere il lavoro e di confrontarsi con le generazioni più giovani.

La ricerca ha stabilito che sono oltre 2 milioni gli over 60 ancora attivi nel mondo del lavoro e che oltre la metà lo è per scelta e non per necessità. La generazione over 60 appare così sempre più attiva e volenterosa di misurarsi ancora con le sfide dell’odierno mercato del lavoro, senza pensare troppo alla sicurezza pensionistica.

Secondo quanto evidenziato da BVA Doxa ben il 74% degli appartenenti alla categoria over 60 è desiderosa di partecipare a corsi di formazione dedicati alle nuove tecnologie; il campo dove si sentono più scoperti nei confronti delle nuove generazioni che si stanno affacciando al mondo del lavoro. Un dato che trova conferma anche nel fatto che già dal 2020 i ragazzi appartenenti alla cosiddetta generazione z, quella dei nati a fine anni Novanta, comincerà a fare il suo ingresso nel mondo del lavoro portando un bagaglio di conoscenze tecnologiche altamente innovativo.

In questo processo di rinnovamento del mercato del lavoro, sempre stando ai dati raccolti dall’indagine, gli over 60 mostrano così la volontà di confrontarsi con i giovani lavoratori per affrontare il passaggio di testimone in un’ottica di collaborazione a due vie in grado di arrecare un beneficio a entrambe le parti. Il 41% dei senior intervistati vuole trasmettere ai giovani le proprie competenze, mentre il 34% desidera apprendere le nozioni su lingue straniere e nuove tecnologie che i più giovani possono offrire in un’ottica di interscambio generazionale.

Lavorare diventa quindi anche un modo per sentirsi più giovani e meno vicini all’inattività, andando a confermare un altro dato interessante raccolto dalla ricerca BVA Doxa, secondo cui in Italia ci si comincia a sentire anziani ben dopo i 70 anni, al contrario di altri Stati europei dove questa percezione si comincia ad avere intorno al cinquantaseiesimo anno di età.

Andrea Carozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here