fbpx

Obesità, i sistemi più all’avanguardia per ridurre il peso corporeo

Obesità e sovrappeso: le ultime tecniche, chirurgiche e non, per la riduzione del peso corporeo. Il 15 aprile un open day a Villa Montallegro

L’Osservatorio nazionale sulla salute considera “obesa” una parte considerevole della popolazione. In particolare, oltre il 35,3% degli adulti sono in sovrappeso, quasi il 10% è obesa (9,8%) e il 45,1% dei soggetti di età uguale o maggiore di 18 anni presenta un peso eccessivo. Come si misurano questi valori? Attraverso l’indice di massa corporea o Body mass index: peso diviso altezza al quadrato. Facciamo un esempio: se una persona è alta 165 centimetri e pesa 80 chili, avrà un indice di massa corporea di 29,38, quindi è da considerarsi sovrappeso. Sopra 25, cioè, si è sovrappeso, mentre sopra 30 si parla di obesità.

In sostanza è normopeso chi sta tra i valori 18,50-24,99, si trova in uno stato di grave magrezza chi presenta un valore inferiore a 16, si è sottopeso tra 16 e 18,49, si comincia a essere sovrappeso oltre il 25 per raggiungere i vari gradi di obesità passando da 30 a oltre 40.

Le ultime tecniche per la riduzione del peso:
il palloncino gastrico Elipse®

Il professor Samir Giuseppe Sukkar, specializzato in Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva e in Scienza dell’Alimentazione con indirizzo nutrizionistico, è responsabile dell’Unità Operativa Dipartimentale di Dietetica e Nutrizione Clinica del Policlinico San Martino di Genova, docente della Scuola di specializzazione Scienza dell’alimentazione-Igiene e Medicina preventiva Chirurgia dell’apparato digerente e medico frequentatore della Casa di Cura Villa Montallegro. Sukkar è considerato il massimo esperto, non solo a Genova, per le malattie legate alla malnutrizione.

Sukkar giovedì 15 aprile (orario 16-19,30, prenotazioni al numero 0103531295) tiene in Montallegro un open day con visite gratuite per illustrare il sistema del palloncino gastrico Elipse®. Spiega Sukkar: «Per chi è in sovrappeso e ha deciso di smettere di fare eccessivi sacrifici con scarsi risultati ma vuole compiere una scelta sicura e fondata su una tecnica all’avanguardia ben sperimentata a livello internazionale sottoponendosi al controllo di specialisti e non di improvvisati, è nato il pallone Elipse». La casistica del professor Sukkar con il palloncino gastrico Elipse®, è la seconda in Italia: presenta ottimi risultati a breve termine che vanno poi consolidati. «Il palloncino dura quattro mesi e consente un calo di peso in taluni casi fino a 20 kg ­- spiega Sukkar – Ovviamente, dopo il trattamento il paziente tende ad assumere meno calorie in quanto si educa a un’alimentazione più ridotta. Nel prosieguo il paziente deve essere per forza seguito con un buon supporto medico nutrizionale nonché con un’ eventuale terapia farmacologica. Di fatto attualmente esistono due farmaci particolarmente utili e soprattutto scevri da effetti collaterali che ci consentono di gestire al meglio il controllo del peso nei soggetti che hanno avuto un importante calo ponderale. Dal punto di vista tecnico il palloncino determina una riduzione della capacità dello stomaco (il volume è mezzo litro) ottenendo quindi una riduzione del passaggio di cibo e inoltre si osserva anche una distensione costante delle pareti gastriche che inibiscono l’ormone Ghelina dando meno stimolazione dell’appetito».

Mentre il palloncino viene introdotto nello stomaco tramite la semplice ingestione di una pillola sotto controllo radiologico nel corso di una breve seduta ambulatoriale di 20 minuti senza anestesia e senza endoscopia e viene espulso dopo 4 mesi, in casi più seri di obesità esistono sistemi che prevedono invece l’intervento chirurgico, come la plicatura gastrica e il sistema Overstitch o la sleeve gastrectomy.

Plicatura gastrica

La plicatura gastrica, spiega Sukkar, «è una metodica endoscopica che produce un effetto di restrizione dello stomaco simile a quanto si ottiene con l’intervento chirurgico denominato sleeve gastrectomy e utilizzabile in determinati casi. Si ripiega, suturandola, la grande curvatura gastrica isolandola. Come per la sleeve gastrectomy si crea un “tubo” gastrico, riducendo dell’80% la capacità gastrica iniziale». Nel caso della plicatura gastrica il trattamento dura sicuramente 3 anni e oltre e se i punti vengono resecati si ritorna nelle condizioni iniziali.

Il sistema Overstitch

Dal 2016 si è diffuso in Europa l’innovativo sistema Overstitch che consiste in un dispositivo monouso che viene applicato sulla testa dell’endoscopio e che consente la realizzazione di suture totalmente endoscopiche. Questa procedura rappresenta un’alternativa endoscopica, mininvasiva, ripetibile, con degenza limitata di 2 giorni e una notte, complicanze e costi nettamente inferiori a una sleeve gastrectomy laparoscopica. Ovviamente, essendo un intervento endoscopico, è visto sempre più di buon occhio da chi non vuole affrontare interventi chirurgici.

La sleeve gastrectomy

La sleeve gastrectomy, invece, è un intervento decisamente più consistente, non reversibile, effettuato con tecnica laparoscopica e volto alla restrizione del volume dello stomaco. Si produce una sua riduzione della capacità attraverso una resezione verticale. In sostanza permane una forma ridotta dello stomaco, di tipo tubolare o “a manica”, da cui prende il nome – “sleeve” – l’intervento. La riduzione indurrà una sensazione di sazietà, il più rapido transito del cibo e la diminuzione dell’ormone che determina la sensazione dell’appetito, la Ghrelina. Calerà così il quantitativo di cibo assunto con conseguente perdita di peso.

Samir Sukkar è nato alla Spezia il 9 luglio 1958.

Laureato con lode in Medicina e Chirurgia, è abilitato all’esercizio della professione dal 1982. Nel 1986 si è specializzato in Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva (Università di Genova) e nel 1990 in Scienza dell’Alimentazione, con indirizzo nutrizionistico (Università di Pavia).

È dirigente responsabile dell’Unità Operativa Dipartimentale di Dietetica e Nutrizione della Clinica Policlinico San Martino di Genova.

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!