fbpx

Nuda proprietà, il sistema che piace ai senior imprenditori

La nuda proprietà è un sistema di compravendita immobiliare che permette al venditore di aumentare la propria liquidità finanziaria e all’acquirente di acquistare un immobile ad un prezzo molto conveniente. Per questo motivo sono sempre di più i grandi anziani che decidono di vendere la propria abitazione con questa formula, che, ricordiamo garantisce l’usufrutto dell’immobile al venditore vita natural durante.

L’indagine di Tecnocasa

Un’indagine dell’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa su questo tipo di compravendite effettuate nel 2020 ha sottolineato che l’84,9% di chi vende la propria abitazione lo fa per reperire la liquidità necessaria a mantenere un determinato tenore di vita, oppure per far fronte a esigenze legate all’avanzare dell’età e a volte per sostenere i figli nell’acquisto della prima casa.

Anche la nuda proprietà ha accusato la pandemia

Nel 2020 il numero complessivo di compravendite di nuda proprietà, è diminuito del 23,4% rispetto al 2019. La pandemia ha frenato gli acquisti per investimento; essendo 8 volte su 10 un acquisto per investimento, questo tipo di compravendita non ha fatto eccezione. Nel 2020 il 79,2% delle compravendite di nuda proprietà sono state finalizzate all’investimento a lungo termine. Ad acquistare immobili attraverso questo sistema sono di solito persone appartenenti alla fascia di età che va dai 45 ai 55 anni mentre rispetto al 2019 sono diminuite le percentuali di acquisto da parte di persone con più di 54 anni.

Nuda proprietà, gli immobili più venduti sono i trilocali

La tipologia di abitazione più compravenduta con questa formula è il trilocale con il 42,5% delle preferenze. Seguono i bilocali con il 23,3%. Nel 2020 si è registrato un aumento della percentuale di acquisto di soluzioni indipendenti e semi-indipendenti che passa dall’8,6% del 2019 all’attuale 12,3%. In seguito all’emergenza sanitaria e al primo lockdown, si è evidenziato un aumento delle compravendite di tipologie più ampie e dotate di spazi esterni, tendenza registrata anche nel segmento della nuda proprietà.

Solo il 20,3% degli acquisti di nuda proprietà si conclude grazie all’ausilio di un mutuo, mentre nel 79,7% dei casi si acquista in contanti. Rispetto al 2019 si registra un ulteriore ribasso della quota di acquisti con mutuo, che nel 2019 arrivava al 24,5%.

Andrea Carozzi

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!