Il progetto “Nessuno E-scluso” che combatte il divario digitale

Per colmare il divario digitale dei consumatori più fragili, Adiconsum ha dato vita al progetto “Nessuno E-scluso”, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato in sinergia con Assoutenti, Lega Consumatori e Centro Tutela Consumatori Utenti di Bolzano. Il progetto si comporrà di diverse attività volte a combattere l’analfabetismo digitale. Come nel passato era necessario saper leggere, scrivere e fare di conto per partecipare attivamente alla società, oggi con lo sviluppo della tecnologia e l’emergere dell’ecosistema digitale è diventato indispensabile essere in possesso di alcune nuove competenze.

Saper usare un computer, riconoscere cosa è vero e cosa è falso online, essere in grado di interagire con le istituzioni attraverso gli strumenti digitali, mantenere i propri rapporti sociali anche online. Si tratta solo di alcune delle capacità che oggi risultano importanti per interfacciarsi con il resto del mondo. Un mondo sempre più digital. Il progetto “Nessuno E-scluso” intende offrire un supporto ai cittadini che per varie ragioni si trovano ad avere poca dimestichezza con i nuovi strumenti.

Contrastare l’analfabetismo digitale

Il digital divide, purtroppo, nel nostro Paese è ancora una realtà. L’analfabetismo digitale è molto elevato soprattutto nelle fasce d’età più avanzate, con un’evidente frattura generazionale. Si parla infatti a volte di nativi e immigrati digitali, identificando questi ultimi con chi ha più di 65 anni. Ma non ne sono esenti nemmeno altre categorie, come le persone con bassa scolarizzazione, con disabilità e che vivono in contesti socioeconomici svantaggiati.

In simili contesti, in cui difficili condizioni socioeconomiche causano marginalità e isolamento, il divario digitale non fa che aggravare questa situazione, privando gli individui di opportunità e diritti. Non solo, a volte esponendoli a rischi di manipolazione che possono provenire dai canali digitali e ingannare i meno esperti.

I servizi offerti

Sono numerosi i servizi offerti per combattere il digital divide e migliorare così la vita dei cittadini. Nell’ambito di “Nessuno E-scluso”, Adiconsum ha dato il via già nel 2019 alle attività previste dal progetto. Questi i servizi erogati a tutti i cittadini:

  • una rete di sportelli locali dove operatori qualificati e adeguatamente formati forniscono orientamento e supporto ai cittadini per abbattere le barriere informative sul web. Per ora gli sportelli attivi sono dieci, in varie regioni d’Italia. Qui trovate l’elenco completo;
  • uno sportello virtuale sotto forma di chat online accessibile dall’homepage del sito www.adiconsum.it, disponibile dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.30;
  • un indirizzo e-mail dedicato: nessunoescluso@adiconsum.it
  • indagini comparative sui costi di alcuni servizi online, come ad esempio l’innovativo comparatore dei prezzi dei farmaci che mette a confronto i costi dei prodotti farmaceutici sul Web.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here