Nelle Marche tre agricoltori su dieci sono over 70

Tre agricoltori su dieci nelle Marche hanno superato i 70 anni. E proprio non ne vogliono sapere di andare in pensione, rimangono invece saldamente al comando delle proprie aziende agricole.

Il dato non sorprende e fotografa una tendenza che interessa sempre di più le fasce di età della cosiddetta silver age. Un trend che non riguarda solo il settore agricolo, ma anche quello imprenditoriale. Come ha evidenziato una recente indagine della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, in Lombardia, nel secondo semestre del 2019, sono quasi 25 mila gli over 70 titolari di impresa individuale. Due dati che confermano che il lavoro rimane un punto fermo per molti senior nonostante l’avanzare dell’età.

A Macerata record di imprese silver

Tornando al caso Marche, secondo Coldiretti ci sono oltre 8 mila imprese agricole attive sul territorio regionale guidate da over 70. La provincia dove sono maggiormente concentrate queste realtà è quella di Macerata con ben 2.532 imprese silver. Seguono Ancona (1917), Pesaro Urbino (1558), Ascoli (1174) e Fermo (1073).

«Nonostante la forte spinta di rinnovamento generazionale che caratterizza il comparto agricolo più di ogni altro – commenta Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Marche – gli agricoltori senior rappresentano per noi quel pilastro di conoscenza e storia indispensabile per capire il processo di evoluzione che ha caratterizzato il mondo rurale».

Agricoltura e longevità

È da sottolineare che a mantenere in salute gli over 70 marchigiani è uno stile di vita basato su alimentazione sana e attività fisica. Quest’ultima fornita proprio dal lavoro agricolo che viene effettuato in una regione ancora caratterizzata da una conformazione fortemente rurale.

Secondo gli ultimi dati forniti dall’Istat sull’aspettativa di vita, le Marche possono vantare una media di 85,9 anni per le donne e di 81,6 anni per gli uomini. Il che porta le donne marchigiane a essere seconde in Italia per longevità, le prime sono le residenti nella Provincia di Bolzano, mentre gli uomini si posizionano al terzo posto dietro a trentini e umbri.

La longevità della popolazione marchigiana viene inoltre confermata dall’indice di invecchiamento della popolazione (che si basa sul rapporto percentuale tra il numero degli ultra sessantacinquenni e i giovani fino ai 14 anni) che ha indicato come nel secondo semestre del 2019 siano presenti 196,2 anziani ogni 100 giovani.

Andrea Carozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here