La speranza di vita alla nascita è in costante incremento nelle donne e si stima che nei prossimi vent’anni possa superare gli 86 anni. Si allunga dunque il periodo post-menopausale, durante il quale è dimostrato un incremento progressivo di malattie croniche e limitazioni funzionali. Uno svantaggio tutto al femminile. Per questo è importante arrivare preparate a questo periodo della vita ed elaborare delle strategie per la menopausa. Tra queste, degno di nota è l’uso dei laser in ginecologia.

Strategie per la menopausa: prendersi cura della donna

Un famoso pastore protestante americano osservava: “la vita è per il 10% cosa ti accade, e per il 90% come reagisci”. Di fatto, è di fondamentale importanza il “come si arriva alla menopausa”, che dipende dall’investimento sulla propria salute. In pratica, occorre curare e prendersi cura della donna anche in base alle sue specificità di genere, che si manifestano già in utero.

Attenzione alla qualità della vita

La qualità della vita rappresenta un punto fondamentale nel percorso clinico ed ha acquisito sempre più importanza nella medicina moderna. Non si cura più la sola patologia, ma si cura il paziente a tutto tondo.

Questa centralità del paziente, obiettivo primario del Patto per la Salute approvato dal Consiglio dei Ministri il 13 gennaio 2015, ha portato a rivolgere l’attenzione non solo alla ricerca di nuove cure per malattie vere e proprie, ma anche allo sviluppo di nuove soluzioni per prevenire e curare disagi e disturbi legati a condizioni fisiologiche come la menopausa e l’invecchiamento.

Le diverse fasi della vita femminile, dalla pubertà all’età fertile, dalla gravidanza e puerperio all’età matura, dalla menopausa alla terza età, rappresentano momenti caratterizzati da bisogni estremamente diversificati condizionati dalla genetica, dall’epigenetica e dall’ambiente.

La menopausa, un delicato momento di passaggio

In particolare la menopausa rappresenta un momento molto delicato di passaggio, che segna il termine dell’età fertile, caratterizzato da una maggior vulnerabilità fisica e psicologica per la donna. Secondo un recente sondaggio, le donne italiane non percepiscono la menopausa come una malattia, ma come una fase della vita che genera grandi cambiamenti. La cura dei disturbi legati alla menopausa e delle conseguenze che possono affliggere la terza e quarta età della vita della donna, ha orientato e stimolato la cultura scientifico sanitaria.

Uso del laser in ginecologia per i disturbi della menopausa.

Si è così arrivati all’introduzione dei laser medicali per curare senza il bisturi la Sindrome Genitourinaria della Menopausa. Questa è caratterizzata da atrofia e secchezza vaginale con conseguente difficoltà ai rapporti sessuali, incontinenza urinaria da sforzo e da urgenza, e la sindrome da rilassamento vaginale sino al prolasso genitale. Il concetto “cosmetico” americano del ringiovanimento vaginale con il Laser, è diventato “clinico”, esteso e testato con risultati davvero importanti per il trattamento di tanti disturbi che affliggono circa un terzo delle donne over50.

I laser medicali in ginecologia

Quando, circa 8 anni fa, mi hanno avvicinato al mondo dei laser medicali in ginecologia, per me, Primario Ginecologo Chirurgo, è stata una rivoluzione culturale e metodologica, che ha condizionato la successiva scelta di occuparmi del miglioramento della qualità della vita della donna over 50.

I LASER sono strumenti generatori-amplificatori di Energia Luminosa: Monocromatica, Coerente, Unidirezionale e Brillante.

Ai Laser tradizionali a mezzo attivo per lo più “stato gassoso” come il Laser a CO2  (MONNALISA ®) e il Laser Erbio-YAG (FOTONA ®), si sono aggiunti i Laser a Semiconduttori “stato solido” Diodici (Diodo= due elettrodi: “Anodo” emittente – “Catodo” collettore) (LADYLIFT ®).

In ginecologia: 

  • Il primo Laser usato per il ringiovanimento vaginale è stato un Laser a CO2 che ha la caratteristica di essere “FRAZIONALE e ABLATIVO” con una lunghezza d’onda di 10600 nm (MONNALISA®). Il Laser a CO2 penetra maggiormente rispetto all’Erbio arrivando a 350-400 micron di profondità e coagula di più.
  • Laser Erbio-YAG (FOTONA®) a 2940 nm di lunghezza d’onda è “FRAZIONALE e MICROABLATICO: la sua azione si estrinseca attraverso una “microablazione” con “effetto smooth” dettata dalla vaporizzazione e coagulazione delle molecole dell’acqua, per cui ha alta affinità.
  • Il Laser Stato Solido Diodico (LADYLIFT®) ha una differenza sostanziale rispetto agli altri due. Questo laser genera “un’onda continua, e a bassa potenza (2 Watts) che non ablade e non coagula” ed è elettiva per l’acqua (con assorbimento infinitamente più basso) ed il grasso. Ha una lunghezza d’onda 1470 nm, che, ai parametri del protocollo LL, agisce in modo completamente non-ablativo, apportando una penetrazione del fascio laser estremamente più in profondità (2 mm.), senza alcuna ablazione superficiale od insulto termico dell’epitelio della mucosa vaginale: per questa ragione “non fa male”.

Nel caso specifico del LADYLIFT® il trattamento non ablativo rappresenta una vera innovazione. Garantisce, infatti, alla donna la prosecuzione dei rapporti sociali e sessuali senza alcuna interruzione (oltre le 48 ore dopo), data dall’ablazione seppur frazionata, e non crea dolore alcuno durante i trattamenti.

Laserterapia vaginale per le Under50 operate di tumore al seno

Un campo di applicazione esclusivo dei laser in ginecologia è certamente rappresentato dal ringiovanimento vaginale e dalla cura dell’atrofia e secchezza vaginali nelle donne ancor giovani operate di tumori al seno. Si tratta spesso di donne Under50, non ancora in menopausa, che non possono usare creme vaginali a base di estrogeni, né estrogeno-terapia sistemica, cosa consentita in menopausa. In queste donne il Ladylift consente con 4 sedute di trattamento indolore e non ablativo di restituire la normale funzionalità e giovinezza della vagina e la ripresa di una normale attività sessuale e vita di coppia.

I laser in ginecologia, la risposta ad atrofia e secchezza

Età e stress muscolare spesso determinano nell’organo genitale femminile un processo atrofico. Questo, se non adeguatamente trattato, si sviluppa in secchezza e difficoltà ai rapporti, prurito e bruciore intimo frequente, lassità e perdite urinarie. La causa principale è la perdita di tono della mucosa vaginale.

L’azione della lunghezza d’onda Ladylift® combinata con un manipolo ad emissione radiale controllata con effetto biomodulante stimola la collagenesi e rigenera l’epitelio e il tessuto connettivo. Tale azione diretta alla muscosa vaginale ne determina una ripresa di tonicità, elasticità e reidratazione riducendo sensibilmente i sintomi della menopausa. Agisce inoltre sulle piccole/medie perdite urinarie ripristinando la normale funzionalità. Il sistema Ladylift® offre il vantaggio di rispettare i tessuti della muscosa vaginale perché agendo più in profondità non crea insulto termico ablativo o micro-ablativo superficiale.Permette inoltre un trattamento indolore per le pazienti e offre al ginecologo l’assoluta sicurezza del corretto dosaggio energetico laser su tutta la parete vaginale.

Il miglioramento del trofismo e il ringiovanimento vulvo-vaginale non è molto dissimile da quello riscontrato precedentemente con altri tipi di laser. Mentre il dato più incredibile è stato la risoluzione quasi completa (al 95%) della Incontinenza urinaria da urgenza.

Un progetto nelle Regione più “vecchia” d’Italia

L’Università di Perugia, presso la quale sto svolgendo la mia attività didattica di Professore a Contratto di Chirurgia Ricostruttiva Pelvica Vaginale presso la Scuola di Specializzazione di Ginecologia ed Ostetricia, sta elaborando un Progetto Umbro da me coordinato, rivolto a “curare meglio e con laser non ablativo” l’incontinenza urinaria femminile ed il prolasso degli organi pelvici… nella Regione più “vecchia” d’Italia.

Prof. Dott. Danilo Dodero

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!
Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here