Medicina estetica: sempre più senior disposti al ritocco

La medicina estetica estende il proprio mercato anche tra gli over 65, sempre più predisposti ha operazioni di ritocco.

Secondo Emanuele Bartoletti, presidente della Società Italiana di Medicina estetica, «sono sempre di più gli over 65 che si rivolgono al chirurgo plastico per il ritocchino, perché grazie al cielo stanno bene e quindi vogliono anche vedersi meglio, per cui si rivolgono alla medicina estetica».

«Ma anche in questo caso bisogna essere attenti, il risultato deve essere naturale – osserva – Abbiamo pazienti fino a 80, 85 anni perché conducono una vita normale. Sono il futuro e su di loro bisogna investire, ma dobbiamo capire come trattarli: non possiamo fare le stesse cose che potremmo fare con un paziente di 30 o 40 anni. Non possiamo combattere le rughe sugli anziani, dobbiamo gestirle, ma non cancellarle. Concentrandosi in particolare sulla qualità della pelle, che può ispessirsi, opacizzarsi, avere macchie, o alterazioni. Poi se c’è qualche piccola correzione da fare, si fa, però dobbiamo puntare a terapie che riescano a dare un risultato naturale».

«L’intensificazione delle verifiche sulla regolarità delle strutture e dei centri privati che erogano prestazioni mediche è da noi totalmente condivisa – spiega Bartoletti, presidente Sime, in merito ai recenti controlli dei Nas nei centri di medicina estetica – prima di tutto in un’ottica di tutela della salute del pubblico, in secondo luogo perché queste azioni posso scoraggiare il gravissimo fenomeno della pratica abusiva della professione medica, che danneggia i nostri pazienti e la nostra categoria. Chi decide di ricorrere alla medicina estetica, per ristabilire il proprio equilibrio psico-fisico deve sapere che gli occorre un medico estetico debitamente formato e in possesso dei titoli e dei requisiti necessari a praticare le terapie proprie della medicina estetica. Appropriata deve essere anche la sede dell’esercizio della medicina estetica, rigidamente regolata a norma di legge, tanto per quanto concerne l’ambulatorio medico quanto riguardo ai limiti d’azione del medico».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here