fbpx

Torna il commissario Mariani nel nuovo libro di Maria Masella

libro aperto su scrivania

Copertina dle libro "Mariani e le ferite del passato"È arrivata al 20° episodio la saga del commissario Antonio Mariani di Genova. L’autrice Maria Masella ha infatti recentemente pubblicato per Fratelli Frilli Editori “Mariani e le ferite del passato”.

Il commissario è in congedo per malattia dopo aver rischiato di morire. Nell’apatia generale, la scusa di accompagnare la madre a Nizza Monferrato giunge come una liberazione. Si imbatterà in una storia di antiche vendette che lo porteranno a voler tornare anticipatamente in servizio per poter scoprire il responsabile della morte di una giovane donna e del suo bambino. Una nuova indagine da seguire sarà nuovamente la cura dei mali del commissario Mariani ma non la cura del male che alberga nel cuore di molte persone…

Come nasce il titolo di questo nuovo “Mariani”? In diversi passaggi si legge che le ferite del passato continuano a sanguinare fino a che la verità non sarà dispiegata: quali sono le ferite del passato del commissario che non trovano pace?

Avevo in mente vari titoli, ma nessuno mi piaceva davvero per un motivo o per l’altro. Poi rileggendo il romanzo ho trovato quella frase e ho capito di aver trovato il titolo giusto. Giusto perché ha un buon ritmo, perché è coerente con le storie personali di molti personaggi, incluso Antonio. Tante ferite fisiche segnano il corpo del commissario, ma altre sono più pesanti: la morte di Bareto e la lontananza di Iachino. Soprattutto ogni indagine lo colpisce un po’ di più perché ogni volta scopre quanto male riescano a farsi gli esseri umani, un male che non deve essere nascosto o taciuto. È necessario sempre capire perché è successo ed è l’unico modo per affrontare la guarigione. Nella vicenda hanno un ruolo importante le leggi razziali, la Resistenza e un Dopoguerra che ha preferito, alcune volte per opportunità politica, non indagare a fondo sugli errori e sugli orrori commessi durante il Ventennio fascista e durante la guerra.

Il commissario Mariani è stanco, apatico, sembra sul punto di allontanarsi irreparabilmente da Fran senza neanche rendersene conto: cosa gli sta succedendo?

Mariani è in congedo per malattia dopo il grave incidente a cui è sopravvissuto perché il pensiero di sua moglie Fran gli ha dato la forza di non arrendersi. E ora vede lei allontanarsi, la sente fredda, indifferente. Infermiera, non amante. Questo davvero lo ferisce. Cerca di capire, cerca di “sedurla” ancora. È questa lontananza ad affaticarlo, a renderlo apatico.

Pensa che il prossimo volume possa essere ambientato ai tempi del lockdown? Cosa penserebbe il commissario di questo complicato e imprevedibile 2020?

Questo Mariani è ambientato nel 2009! Infatti il viadotto autostradale sul Polcevera, quello che i non genovesi chiamano “ponte Morandi”, è ancora su. Quindi è abbastanza difficile che, in tempi brevi, ci sia una storia ambientata nel 2020. E Mariani ha cinquant’anni passati. A questo si aggiunge un altro problema: contrariamente ad alcuni colleghi io sento la necessità di lasciar decantare gli eventi prima di inserirli in una storia di fantasia. Ho scritto sugli anni di piombo soltanto nel 1987, per fare un esempio della mia lentezza. Cosa penserebbe Mariani di questo 2020? Penso che condividerebbe le mie ansie.

Chiara Franceschi

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!