Lavoro donne over 50, i talenti richiesti dal mercato del lavoro

Lavoro donne over 50

Lavoro donne over 50, ecco quali sono i talenti più richiesti. Le donne tra i 45 e i 60 anni sono sempre più presenti sul mercato del lavoro e rispondono a profili non così sfavoriti (come si potrebbe invece pensare). È quanto emerge dalla ricerca “Talenti senza età” realizzata dall’università Cattolica, in collaborazione con Valore D (ripresa dal Corriere della Sera), che mette in luce il risultato dei nuovi trend demografici, in particolare l’aumento dell’occupazione femminile e l’invecchiamento della popolazione. Un forte impatto è stato dovuto anche alla riforma pensionistica della legge Fornero: le donne tra i 55 e i 65 anni al lavoro sono aumentate del 50% dal 2010 a oggi.

Lavoro donne over 50: i  talenti richiesti

Si tratta della prima ricerca dedicata alle donne over 50 in impresa, una categoria destinata ad avere un peso crescente sul mercato del lavoro. La prima fotografia che emerge dall’analisi (svolta tra circa 5000 donne tra i 50 e i 65 anni su tutto il territorio nazionale in 18 aziende associate a Valore D), individua alcune dimensioni centrali per lo studio dell’avanzamento dell’età nel mondo del lavoro.

In particolare, l’attenzione si è concentrata sulle transizioni che le donne in questa fascia di età si trovano ad affrontare nella vita. Questo si riflette anche nella propria professione e sulla declinazione specifica dei bisogni. Le difficoltà e delle risorse per la conciliazione tra vita e lavoro e sul capitale sociale costituito dalle relazioni che le donne hanno a disposizione in ambito lavorativo e familiare. Inoltre anche sulla percezione dell’ambiente lavorativo in termini di scambi intergenerazionali e della discriminazione di genere e di età.

Lavori per over 50: poche sono soddisfatte

Delle 5000 lavoratrici prese a campione, quelle attive e soddisfatte rappresentano il 36,9%, quelle attive ma in difficoltà sono il 36,1%, mentre le lavoratrici smarrite sono il 27%. In conclusione, secondo Avvenire, solo poco più di un terzo di queste donne ha un alto livello di potenziale lavorativo. Si tratta di persone ben realizzate da un punto di vista personale, ancora molto attive nel dare il loro contributo lavorativo. Spesso lavorano in ambienti organizzativi caratterizzati da un clima positivo, in cui non sono presenti discriminazioni o stereotipi negativi di genere ed età.

Le donne in difficoltà, invece, riscontrano un basso livello di benessere psicologico. Spesso risultano avere reti relazionali extra-lavorative più povere e magari hanno realizzato in maniera meno forte la loro identità al di fuori del lavoro. A tali criticità, le lavoratrici “smarrite” aggiungono un basso livello di impegno nel lavoro e di orientamento al futuro professionale. Dall’analisi delle caratteristiche di questo profilo emerge che sono donne che hanno affrontato negli ultimi anni delle transizioni importanti (malattie proprie o di persone care, separazioni e divorzi, cambiamenti lavorativi). Allo stesso tempo non hanno potuto contare su un ricco network relazionale e su un clima organizzativo positivo.

Lavoro over 50: il punto di vista delle aziende

Dalla ricerca emerge un quadro ricco di indicazioni e spunti per le aziende che vogliano saper gestire e sfruttare al meglio le potenzialità delle lavoratrici over 50. Secondo quanto si legge sul Corriere della sera, Manpower offre diverse opportunità con Experis (experis.it), divisione del gruppo dedicata ai professionisti. Cad designer, firmware engineer, project manager, It architect, It manager e data scientist sono tra i profili richiesti. Per chi non può contare sulla seniority, la società dà la chance di partecipare ai percorsi di aggiornamento dell’Experis Academy.

Umana recluta invece 490 candidati esperti: servono per esempio key account per il settore commerciale, direttori commerciali, project manager, store e sales manager, responsabili amministrativi e controller. Anche Randstad è alla ricerca di 150 figure esperte in amministrazione e finanza e commerciale/vendita e operai e tecnici specializzati. Secondo Openjobmetis, che cerca operai specializzati, tecnici informatici e badanti, proporre candidati over 45 significa garantire al cliente figure esperte che non necessitano formazione.

Alcune ricerche di Kelly Services sono aperte proprio per “signore over 45”, dal customer service fino al telemarketing. E per entrambi i sessi le vacancy sono diverse. Impiegato tecnico addetto alla qualità, un progettista meccanico senior, programmatori cad/cam, hyperion specialist, addetto alla contabilità fornitori. Vengono poi anche ricercati un key account, un tecnico preventivista, un export business developer e un external sales.

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!
Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here