Entrare nuovamente nel mondo del lavoro a 60 anni è una sfida che mette alla prova migliaia di italiani ogni anno. Il mercato, sempre più competitivo e orientato verso il digitale, richiede infatti skills sempre più mirate, ma ancor di più la capacità di sapersi adattare e reinventare.

Mario Coccoli, che ha trovato lavoro a quasi 60 anniNe è un esempio Mario Coccoli, bresciano classe 1964 che durante il lockdown ha perso il lavoro e si è trovato a navigare per la prima volta nel mare degli annunci online. “Per me è stato un vero e proprio salto nel buio – racconta Mario – Entrare in una situazione (quella di disoccupato) dove non sai se ne uscirai dopo una settimana o mai è fisicamente snervante, soprattutto arrivati alla mia età. Ho sperimentato per la prima volta sulla mia pelle quanto fosse difficile riuscire ad ottenere un colloquio, senza sapere come presentarmi al meglio, trasmettendo le mie capacità e competenze.”

Trovare lavoro a 60 anni: corsi di aggiornamento, candidature e colloqui

Mario inizia quindi a dedicarsi full-time a corsi di aggiornamento e invio massivo di candidature in una giornata di 8-10 ore, il tutto intervallato da telefonate e colloqui con agenzie e aziende.

Nel suo percorso professionale passato, Mario ha svolto lavori legati alla contabilità. Dal lavoro di data-entry al lavoro di analisi economica e finanziaria in settori molto diversi tra loro: grafico, scolastico, agricolo e attualmente metalmeccanico. Ogni settore ha problematiche diverse e un mercato completamente diverso. Il mondo della grafica, con le particolarità della stampa in piana, in rotativa, in digitale e la cartotecnica: mercati apparentemente simili, ma molto diversi. Il mondo scolastico, con le sue problematiche, scuola privata, pubblica e paritaria, destreggiarsi tra buoni scuola ed esigenze familiari, la sensibilità e la delicatezza necessaria nei confronti di un’utenza privata/familiare. Infine, il mondo dell’agricoltura dal regime speciale ai giorni nostri passando per “quote latte” e “omologazione vigneti”.

Life Learning e i corsi di formazione online

“Ho iniziato la formazione online con Life Learning perché desideroso di capire cosa non funzionasse e soprattutto cosa poter migliorare nella mia ricerca. Con la mia coach di carriera ho iniziato innanzitutto a fare un’analisi della situazione. Sia la mia personale che del mondo del lavoro in questo momento. Un’accurata radiografia per valutare le skill più richieste dalle aziende e le skill che ho acquisito negli anni, senza dimenticare le soft skill. Scrivere un CV curato e completo, ma non ridondante, il più breve possibile, per quanto possa essere breve un CV di una persona con un’esperienza decennale alle spalle. Un profilo LinkedIn adeguato, preciso e possibilmente attivo.”

Queste sono le basi per una buona presentazione agli HR delle aziende e agenzie di recruiting. Preparare il primo colloquio considerando le domande che vengono fatte più spesso,  preparandosi a comunicare qualcosa di interessante e stimolante non presente nel CV o nella lettera di presentazione. Riuscire a trovare nel colloquio di lavoro il giusto spazio per parlare di un obiettivo raggiunto o di una situazione che possa dimostrare competenze acquisite. Grazie a questo, Mario ha trovato lavoro a quasi 60 anni come Consulente Amministrativo. Ora si occupa di Contabilità generale e Amministrazione, Implementazione e sviluppo ERP e Controllo di gestione.

Alcuni utili consigli

A chi si trova nella sua stessa situazione, Mario consiglia di farsi trovare sempre pronti, senza  aspettare di trovarsi senza lavoro per curare il proprio CV e il profilo LinkedIn. “In un mondo dove non esiste più il posto fisso è necessario fare un check-up periodico dello stato di salute del proprio luogo di lavoro, del proprio livello di crescita professionale e del livello medio di competenze richieste per lo stesso lavoro in aziende simili. Di solito la curva dell’apprendimento si impenna quando inizia una nuova esperienza lavorativa e si appiattisce nel tempo. Poi torna ad impennarsi quando si cambia lavoro, e così via. Percorrere tutte le strade, anche quelle impossibili, anche quelle che ti vengono in mente di notte e anche quelle che ti sembrano stupide. Non avere paura a fare telefonate scomode, o a intraprendere strade complicate, perché tante volte danno soddisfazioni, molto più che i canali tradizionali.”

Life Learning

Life Learning è una piattaforma edu-tech italiana con un catalogo di 2500 corsi e 50 master certificati da diversi enti e realtà pubbliche e private e 150000 corsisti all’anno. Tra le più interessanti realtà digitali del settore educazione, Life Learning oggi può contare su una serie di certificazioni, tra cui la più importante in “Alta Formazione Manageriale” riconosciuta in 164 paesi.

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here