La top ten delle verdure per il tuo benessere!

Cruda o cotta? Che la verdura faccia bene, grazie al suo contenuto di vitamine, minerali, fibre e antiossidanti, ormai lo sappiamo tutti. Ma come consumarla? Dipende dalle sostanze di cui abbiamo bisogno. Per fare il pieno di vitamina C è consigliabile mangiare peperoni e spinaci crudi mentre chi vuole assumere più vitamina A e carotenoidi dovrà mangiare carote, broccoli e radicchio bolliti.
Le porzioni di frutta e verdura che l’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia di consumare ogni giorno sono 5. Ma non tutti i vegetali sono uguali.

Ecco allora i 10 tipi di verdura che fanno particolarmente bene, nell’immediato e anche in prospettiva.

Le patate. Sono un’arma formidabile contro l’ipertensione e non è vero che fanno ingrassare. Un recente studio americano su una serie di pazienti volontari obesi e ipertesi ha dimostrato che una porzione al giorno di patate con la buccia riduce sia la pressione massima che la minima. E nessuno di loro è aumentato di peso.

I fagioli. Abbassano il colesterolo, regolano il livello di zuccheri nel sangue e contribuiscono alla salute del cuore e a ridurre il rischio di tumore. Inoltre sono ricchi di proteine, quindi particolarmente consigliati a chi segue la dieta vegetariana e vegana.

Gli spinaci. Contengono le vitamine A, C e K, poi calcio, magnesio, ferro e acido folico. Favoriscono la salute delle ossa e quella degli occhi, contrastano i tumori al colon, alla prostata e al seno e combattono le malattie cardiache, l’ictus e la demenza. In più sono anche anti-infiammatori. Non a caso sono l’alimento preferito di Braccio di Ferro.

I carciofi. Proteggono il fegato, grazie alla cinarina, e se consumati regolarmente riducono il colesterolo cattivo. Sono, fra gli ortaggi, i più ricchi di potassio, che è un minerale diuretico e anti-fatica, inoltre contengono alte quantità di calcio, quindi sono particolarmente consigliati agli over 50.

Le carote. Ci hanno insegnato che fanno bene alla vista. Ed è vero, ma non finisce qui. Proteggono anche dai tumori ai reni, ai polmoni e alle ovaie, aiutano il sistema immunitario e inibiscono le malattie cardiovascolari. Il tutto grazie al loro alto contenuto di vitamina A, calcio, fosforo, magnesio e potassio.

Il cavolo. Le sue proprietà antitumorali sono ormai risapute, protegge soprattuutto da quelli dello stomaco e del colon, del seno, dell’utero e della pelle. Ma fornisce anche grandi quantità di vitamine A, C e K, protegge il cuore e le ossa.

La verza. Per fare il pieno di vitamine C, K e B6, più acido folico e manganese. Inibisce i tumori di colon, vescica, seno e ovaie e protegge il sistema cardiocircolatorio e gastrointestinale.

I peperoni. I più ricchi di vitamine A e C sono quelli rossi e quelli gialli. Che contrastano i radicali liberi e stimolano il sistema immunitario. Anche quelli verdi contengono invece un ottimo contenuto di fibre.

I broccoli. Hanno una quantità doppia di vitamina C rispetto alle arance e in più contengono ferro, acido folico, fibre, zolfo e vitamina K. Secondo alcuni studi recenti riducono del 20% il rischio di patologie cardiache. Il segreto? Cuocerli poco.

Le cipolle. Hanno proprietà anti-infiammatorie, antibiotiche e anti-virali, contrastano i tumori allo stomaco e aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo e la pressione. In più, combattono il raffreddore e l’influenza e prevengono la perdita di calcio e altri minerali nelle ossa delle persone in età.