fbpx

La rsa Castagnola inaugura il ritorno alle visite con una mostra di bonsai

Gradualmente. E con il massimo dell’attenzione e del rigore. Ma ripartire, riaprire, tornare a vedersi. Questo l’obiettivo che l’rsa Anni Azzurri “Castagnola di Chiavari intende darsi per la due giorni del 15 e 16 maggio quando, in occasione di “Chiavari in fiore”, nel giardino della residenza verrà organizzata una mostra esposizione di bonsai.

L’iniziativa, denominata “Ri fiori amo insieme”, darà la possibilità a un familiare di ciascun ospite della residenza di visitare l’esposizione.

«Questo evento – dice Michela Mosto, direttore della Residenza Anni Azzurri “Castagnola” – nasce dal desiderio, condiviso con ospiti, familiari e personale della nostra Rsa di tornare a trascorrere momenti sereni insieme».

Un’iniziativa dalla forte carica simbolica, perché il bonsai è simbolo della forza e della bellezza delle piccole cose ma anche perché i cancelli della residenza saranno completamente ricoperti di fiori e «far passare i familiari degli ospiti attraverso quei cancelli fioriti – continua la direzione – vuol essere segno tangibile che quegli stessi cancelli che li hanno tenuti separati per tanto tempo, adesso sono aperti e pronti a riaccogliere la vita di comunità».

«Invitiamo a partecipare un familiare per ospite per garantire lo svolgimento dell’evento in sicurezza e in conformità con le norme vigenti».

Perché una mostra di bonsai?

La scelta è dettata da ciò che essi simboleggiano: la forza e la bellezza delle piccole cose.

La tecnica bonsai, nata in Cina e modificata in Giappone, è legata a quello che gli orientali chiamano seishi: l’arte di dare una forma, di coltivare, il praticare le tecniche più svariate sempre nel rispetto della pianta. I bonsai sono dunque natura viva, piccoli alberi che malgrado le dimensioni contenute esprimono tutta l’energia che è racchiusa in una pianta grande.

L’arte del bonsai è una vera e propria magia, creata per avvicinare l’uomo alla grandiosità dell’universo.

Un’arte pensata per chi ama la natura e vuole avvicinarsi al segreto della vita in quanto il bonsai ripropone fedelmente l’albero di origine all’interno di un piccolo vaso.

Il bonsai ha un significato che si lega anche al concetto di pazienza in quanto l’albero riesce ad assumere quella forma e quelle specifiche dimensioni solo con il passare degli anni, quindi chi si avvicina a quest’arte deve saper coltivare la virtù dell’attesa.

Il bonsai simboleggia la vita, coltivare bonsai non è solamente coltivare una pianta, bensì è rapportarsi con la natura attraverso lo scorrere del tempo.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!