La chirurgia estetica piace anche agli ottantenni

Il ritocchino sembra ormai essere un must non solo per le donne, ma anche per gli uomini e, a sorpresa, per gli ottantenni.

Le rughe in faccia! Sono le cicatrici del riso, delle lacrime, delle domande, degli stupori e delle certezze. Così Simone Signoret definiva questi fastidiosi cedimenti della pelle, “cicatrici” che, secondo quanto emerge da un’indagine di LaClinique , sempre più uomini e donne over 50, (anche ottantenni), vogliono eliminare ricorrendo al bisturi del chirurgo estetico.

A parlare sono i dati. Si è passati dal 16% di ‘over 50’ del 2010 al 21% del 2012, dove un buon 19% delle donne intervistate rinuncerebbe anche a una vacanza per il ritocchino. Ma la vera sorpresa è la percentuale (17%) di settanta/ottantenni che si affida al bisturi per ringiovanire.

Gli interventi maggiormente richiesti dalle donne si confermano lifting al viso, la rinoplastica e la blefaroplastica. Gli italiani di mezza età, dunque, non sono più imbarazzati all’idea di andare dal chirurgo e hanno superato la barriera psicologica, che consiste soprattutto nella paura del dolore e nell’eco delle notizie viste su giornali e tv (per il 22%).

Sul fronte opposto, invece, aumentano i giovani universitari, specie in America, che vedono la chirurgia estetica ormai alla stregua di una commodity, tanto che nei college Usa è in voga regalarsi un ritocco per festeggiare l’agognato diploma, come riporta un recente articolo del Washington Times.

Il gap generazionale tra nonni e nipoti non è l’unico, nel ricorso al bisturi del chirurgo plastico, a essere in via di estinzione.

Il ritocco, infatti, è sempre più unisex. Secondo la ricerca, gli uomini che hanno fatto più di una visita dal chirurgo estetico sono in aumento dell’8%: le cosiddette maniglie dell’amore e la calvizie sono gli inestetismi principali da correggere per piacere di più nella convinzione, a differenza di quanto sostiene il 46% delle donne in merito, che non siano lo sguardo e il viso pulito dalle rughe ad attrarre l’universo femminile, ma un corpo scultoreo.

c.p.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here