Kibi: il sistema della startup Teseo che si prende cura delle persone non autonome

Abbiamo incontrato Antonella Giuni responsabile MKT – R&D di Teseo alla Smartweek di Genova. Il progetto che ha presentato nasce dalla consapevolezza di conciliare gli innumerevoli impegni quotidiani con la cura di una persona non del tutto autonoma, tipicamente anziana, che desidera mantenere la propria indipendenza. È così che viene creato il sistema Kibi che comprende un dispositivo da indossare come un orologio, dispositivi da disporre nelle stanze dell’abitazione e un caricatore per il dispositivo indossabile.

L’aspetto interessante è che consente il rilevamento delle cosiddette ADL (Activities of Daily Living) ovvero le attività quotidiane relative a movimento, riposo, alimentazione e igiene personale. Consentendo quindi di misurare l’indice di benessere di una persona , il suo livello d’indipendenza e le variazioni nel tempo. Un sistema di monitoraggio della persona a 360 ° insomma, pur garantendo in modo molto avanzato la riservatezza dei dati delle persone assistite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here