Come ogni altro organo che compone il corpo umano, anche l’intestino si modifica con il passare del tempo e dopo i 50 anni è bene rivedere le abitudini alimentari per mantenerlo attivo e performante.

Intestino, che cosa cambia dopo i 50 anni?

È inutile nascondersi dietro il dito. Dopo il giro di boa dei 50 anni diventa sempre più difficile lasciarsi andare ad ingenti abbuffate senza incappare in bruciori di stomaco e pesantezza. Purtroppo spesso basta anche un piccolissimo sgarro durante la giornata per avere problemi intestinali. A mutare all’interno dell’intestino dopo i 50 anni è il microbiota, l’insieme dei batteri che lo popolano naturalmente.

L’intestino è un secondo cervello e bisogna trattarlo bene

L’intestino è da sempre considerato come un secondo cervello grazie alle terminazioni nervose che lo compongono. Per questo motivo è molto importante mangiare cibi che riescono a favorirne il benessere, soprattutto quando si comincia ad avere una certa età.

Quali alimenti è bene mangiare dopo i 50 anni?

Quali sono gli alimenti che non devono mancare dalla tavola per mantenere un intestino sano e performante nel tempo? Le fibre vegetali presenti in verdure e legumi dovrebbero acquisire un ruolo di primo piano nella dieta degli over 50. Le fibre, infatti, aiutano il transito intestinale e soprattutto aumentano il senso di sazietà limitando le abbuffate. Un altro alimento che non deve mai mancare è la frutta dalla quale si ricavano vitamine, fibre e una buona quantità di acqua. Bere inoltre due litri di acqua al giorno consente all’intestino di depurarsi meglio, per questo scopo possono essere utilizzate anche tisane o radici come lo zenzero e la curcuma.

Dieta over 50, carboidrati sì ma meglio integrali

Per gli italiani i carboidrati sono un alimento sacro. Pane, pasta e riso sono la base di innumerevoli ricette, ma vanno consumati con moderazione. Inoltre, dopo i 50 anni è bene assumere carboidrati poco elaborati preferendo quelli realizzati con farine integrali. Questo perché i cibi integrali sono più ricchi di fibre e vitamine rispetto ai carboidrati raffinati ed hanno un maggior potere saziante.

Andrea Carozzi

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here