In viaggio coi nipoti: ecco come organizzarsi

In viaggio coi nipoti. L’anno scorso un milione di nonni italiani hanno fatto questa esperienza, mentre i genitori si fermavano in città a lavorare. Una tendenza sempre più diffusa, anche nel nostro paese, complice la crisi, che obbliga a ridurre all’osso i giorni di ferie.

Anche voi vi accingete a partire con uno o più nipoti? E’ una bella opportunità, ma anche una grande responsabilità, non priva di insidie. Vediamo insieme quali sono e come affrontarle.

I genitori.

Strano a dirsi, spesso i primi a non essere del tutto convinti sono proprio papà e mamma. Perché si sentono in colpa, temono che i loro figli acquisiscano nuove abitudini, magari non si fidano al 100% di voi, anche se non lo ammetterebbero nemmeno sotto tortura.

La prima cosa da fare è rassicurarli. Vi atterrete alle loro regole principali, se ci saranno delle deroghe, saranno solo su piccole cose: un gelato a merenda, una mezzoretta dopo a nanna, con la scusa che si è in vacanza.

Poi, non cadete nella tentazione del ricatto affettivo. Stare qualche giorno con i piccoli di casa sarà anche una gran fatica ma, ammettetelo, non vedete l’ora! Quindi, non sottolineate che vi sacrificate all’altare della famiglia. O, peggio ancora, non fate capire che vi aspettate qualcosa in cambio. Godetevela e basta, poi vi riposerete.

I nipoti.

Mettete in conto qualche malinconia serale, magari anche qualche lacrimuccia al pensiero che mamma e papà sono lontani, soprattutto se abitualmente non passate molto tempo con i vostri nipoti o se non sono abituati a dormire fuori casa. Quando capiterà, non ignorateli. Ascoltateli, rassicurateli e poi cercate di distrarli. Con una favola o un progetto per il giorno dopo.

Per cercare di evitare la tristezza serale, portateli qualche volta a dormire a casa vostra prima di partire, così si abitueranno, e cercate di spostare nelle ore della mattina le telefonate di saluto con i genitori. Con tutta la giornata davanti e tante cose da fare insieme non avranno il tempo di intristirsi.

Il tempo.

Sfruttatelo al massimo, con piccole esperienze che ricorderanno a lungo: una gita al parco, una torta cucinata insieme, un giretto in bicicletta. E con tanti racconti del passato. Voi siete una preziosa miniera di ricordi, e avete vissuto con il loro papà o la loro mamma quando erano bambini: è impossibile che non vogliano saperne di più.

Infine, mettete in valigia il loro giocattolo preferito. Sarà una presenza rassicurante, un piccolo pezzetto di casa in un ambiente sconosciuto, che non li farà sentire lontani e sperduti.

Lucia Compagnino

Scopri alcuni giochi per divertirsi con i nipoti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here