I migliori itinerari on the road secondo Liligo.it

2

Anche per l’estate 2018 l’Italia si conferma una delle mete più ambite per la maggior parte dei vacanzieri che prediligono i 7.458 km di coste e gli oltre 300 mila km quadrati del territorio italiano come destinazione in cui passare le proprie vacanze e organizzare un tour alla scoperta dei più bei patrimoni culturali e gastronomici della Paese.

Analizzando i tragitti secondari percorribili al di fuori dai caselli autostradali, www.liligo.it, il primo motore di ricerca di viaggi, voli low cost e noleggio auto online, ha identificato gli itinerari più suggestivi che consentono di riscoprire le radici dei borghi più incantevoli dell’intera Penisola per un tour all’insegna del gusto e delle tradizioni locali.

Le soluzioni per scoprire sapori e cultura italiana attraverso un viaggio in auto sono molteplici, ma è fondamentale costruire minuziosamente il proprio itinerario di viaggio in maniera tale da non perdersi nessuna delle bellezze che la Penisola ha da offrire, soprattutto in vista di un incremento del turismo nel Bel Paese pari al +4,8% rispetto lo scorso anno – dati, questi, emersi dal dossier realizzato in aprile 2018 da ForwardKeys, società leader nello studio dei flussi turistici, per il Corriere della Sera.

Attraversando lo Stivale da Sud verso Nord, tra i tragitti più percorsi del Meridione vi è l’A18 Catania-Messina, una tratta lunga 97 km con un pedaggio di 3,70€ che collega le due città sicule, ma, solo imboccando la SS 284, si potrà fare tappa a Bronte, località situata alle pendici dell’Etna e patria del prestigioso pistacchio Dop, un fiore all’occhiello del territorio siciliano ed esplosione di gusto per il palato.

Risalendo il tratto parallelo alla A3 Napoli-Pompei in pieno territorio partenopeo, www.liligo.it consiglia di intraprendere la strada alternativa SS 268 lungo il tragitto di 53,6 km si ha al possibilità di effettuare una sosta presso Nola, un borgo antico in cui si svolge la celebre Festa dei Gigli, dichiarata patrimonio dell’Unesco.

Se invece dalla Toscana si desidera entrare in territorio emiliano, affiancando la tratta Firenze-Bologna della A1 e percorrendo la SS 64, ci si ritrova nella località di Vinci, terra natia di Leonardo da Vinci e tappa imprescindibile per un viaggio on the road all’insegna della cultura e della scoperta dei borghi più suggestivi d’Italia.

Infine, per quanto concerne il territorio del nord Italia, www.liligo.it consiglia di preferire la SS 494 all’A4 direzione Milano-Torino per raggiungere la Mole Antonelliana: ottima opportunità,questa, per sostare lungo il tragitto a Casale Monferrato e assaporare i noti Krumiri piemontesi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here