Guadagnare in tempo di crisi: ecco come fare

Tagliare le spese e cercare di guadagnare qualche soldo extra: per la maggior parte degli italiani, anche over 50, sta diventando uno stile di vita. E la rete in questo può aiutare. Ecco allora qualche suggerimento per far fronte a questi difficili tempi di crisi.

Avete una camera, un box o un posto auto che non utilizzate? Potete subaffittarli, ad esempio su Easystanza, Bedycasa o Garageinaffitto. Oppure potete anche ospitare occasionalmente turisti, trasfertisti o studenti, iscrivendovi a Airbnb o Wimdu. Per arrotondare le vostre entrate e, perché no, fare anche nuove conoscenze.

C’è anche la possibilità di affittare la propria abitazione per girarci un film o una pubblicità oppure per ambientarci un evento. E non deve per forza trattarsi di una villa o un castello. Controllate su Locationset o chiedete informazioni alla Film Commission della vostra regione.

Non è il caso di tenere automobili, scooter, libri, abiti, cellulari e oggetti che non vi servono. A qualcuno possono ancora interessare. Fotografateli e metteteli in vendita sui celeberrimi Amazon e Ebay, così come su molti altri siti di aste e di proposte di seconda mano, è facilissimo.

Avete un sito internet molto trafficato? Inserire della pubblicità non costa nulla e guadagnerete qualcosa ogni volta che un utente la cliccherà. Ad esempio con Associates di Amazon o con Adsense di Google.

Si può ottenere denaro, in genere viene versato su PayPal, oppure si possono accumulare buoni sconto o punti per acquisti on line, rispondendo ai sondaggi in rete: molte aziende vogliono conoscere le opinioni dei consumatori prima di mettere in commercio un prodotto oppure subito dopo averlo fatto. L’iscrizione a siti come Toluna, GratisPoints, Mysurvey o Panelopinea è gratuita. E il pagamento è proporzionato al tempo che vi servirà a rispondere a tutte le domande.

Se non siete timidi e amate lo shopping potete diventare un Mistery Shopper o un Mystery Tourist, letteralmente un cliente o un turista in incognito, una figura molto richiesta negli ultimi tempi. Si tratta di frequentare gli alberghi, le banche o i punti vendita indicati e poi fare rapporto sul comportamento del personale, sulla correttezza delle procedure, sulla pulizia del luogo, sulla disponibilità o meno degli articoli richiesti.

Lucia Compagnino