Gruppi regionali per socializzare e condividere passioni: cosa sono e come funzionano

8

I senior del terzo millennio sono caratterizzati da un’immagine positiva e dinamica, lo confermano gli ultimi dati di AstraRicerche, secondo i quali oltre il 50% di loro viaggia, si prende cura di sé, fa attività sportiva e partecipa ad attività culturali. L’atteggiamento nei confronti della vita è ottimista e curioso, e i solidi ideali di cui gli ultracinquantenni sono portatori, li rendono un punto fermo per la famiglia e la società.

La tecnologia non è più un tabù e oltre il 65% ne fa regolarmente uso in maniera autonoma, apprezzando in particolare la pluralità e velocità d’utilizzo degli smartphone, come conferma Paola Gambaro, Country manager Italia del Club-50plus.it: «Sempre più iscritti utilizzano i nostri, blog, forum e chat per scambiarsi in tempo reale opinioni ed esperienze su temi più vari, che spaziano dalla politica, alla salute, ai viaggi e tanto altro».

La socializzazione

Dallo sport alla tecnologia, dai viaggi alla cultura, il desiderio di socializzare è il denominatore comune di tutti, non solo dei senior: la solitudine spaventa a tutte le età. E sebbene in Italia più che in altri Paesi si possa ancora contare su una solida rete familiare, talvolta la famiglia non c’è o non basta a colmare il desiderio di socializzazione che, per essere gratificante, necessita di contatti tra persone della stessa fascia di età, che abbiano interessi comuni e lo stesso desiderio di uscire dal proprio “guscio” per aprirsi all’esterno. La partecipazione a eventi socio-culturali, a gite o semplicemente incontrarsi per passare del tempo in compagnia, sono aspetti fondamentali per ritrovare fiducia in sé stessi e negli altri e mettersi alla prova per creare e gestire una rete di contatti nuovi e attività differenziate.

Oggi è possibile appoggiarsi a piattaforme sviluppate proprio per permettere alle persone di organizzarsi e intraprendere attività insieme.

I “gruppi regionali” per socializzare con persone nella propria zona

Il “Club-50plus.it” (il primo sito per incontri e amicizia over 50, con più di 500 mila iscritti in tutto il mondo), ha voluto rispondere in modo pragmatico alla crescente richiesta di socialità e incontro dei propri iscritti, dedicando loro i cosiddetti “gruppi regionali”. La partecipazione alle attività dei gruppi è ovviamente gratuita. Ogni iscritto può suggerire proposte di attività e occasioni di incontro. Del coordinamento e dell’organizzazione si occupa, a titolo volontario, un socio del gruppo stesso. In Italia esistono attualmente dieci gruppi regionali (Barletta-Andria-Trani, Taranto, costa toscana, Roma, Bologna, Brescia, Milano, Torino, Varese, Venezia-Treviso) e sono in costante incremento lungo tutta la Penisola.

Come funziona un gruppo regionale

Tutti i membri del Club-50plus possono entrare a far parte del gruppo regionale della zona di residenza proponendo e partecipando a incontri enogastronomici, visite culturali, concerti, gite, vacanze e tanto altro. Queste iniziative, sempre più numerose e frequentate, permettono ai partecipanti di fare nuove conoscenze in modo informale e entrare in relazione con persone di età, e soprattutto interessi, simili.

I gruppi regionali differenziano il Club-50plus.it da tutti dagli altri siti di incontri on-line, mettendo a disposizione non solo una piattaforma per cercare l’anima gemella, ma anche una serie di funzioni per favorire il contatto tra persone interessate a nuove amicizie per intraprendere attività insieme. Che poi in molti casi le nuove conoscenze, come confermato dal Club, si possano evolvere in qualcosa di più, non può che essere considerato un positivo effetto collaterale.

2 COMMENTS

  1. Sono iscritta ad altre età però non sono iscritta a gruppi regionali sono un ex direttore di laboratorio no oggi anche nutrizionista mi piacerebbe avere degli incontri con persone che possano condividere le mie esperienze e viceversa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here