Genova a misura di anziano con il progetto Silver Bus

Una città più “silver friendly”, che sostiene gli anziani ancora nel pieno della forma fisica che si vogliono muovere in totale autonomia nel contesto cittadino, con servizi più accessibili per favorire occasioni di socializzazione e garantire un invecchiamento attivo, mobilità dolce per rendere sempre più attrattivo il viaggio con i mezzi pubblici. È questa la visione racchiusa nell’accordo che Ospedali Galliera, Amt e Cieli (Centro Italiano di Eccellenza sulla Logistica i Trasporti e le Infrastrutture dell’Università di Genova) siglano oggi per lanciare Silver Bus, il progetto dedicato alla terza età che si muove a Genova con il trasporto pubblico.

Il capoluogo ligure può diventare città pilota in Italia in un progetto che guarda con particolare attenzione alla larga fascia della propria popolazione over 65.

La città di Genova presenta una percentuale significativa di anziani, due centri di eccellenza scientifici quali il dipartimento di Geriatria dell’Ospedale Galliera e il Cieli che da tempo lavorano sul tema della terza età, una società di trasporto pubblico desiderosa di identificare e soddisfare le esigenze di una fascia importante della popolazione cittadina. Tutto questo ha portato i tre partner a cogliere l’opportunità di mettere a fattor comune questi elementi per l’avvio di un progetto ambizioso con obiettivi sia rivolti alla città sia di carattere più in generale per il sistema Paese. Proprio gli studi realizzati dal Cieli e i dati in possesso del Galliera sono la base di partenza del progetto.

Dalle ricerche e dagli studi in materia emerge un dato su tutti: l’aspetto fondamentale per sostenere un invecchiamento attivo è mantenere le persone anziane in movimento, così da garantire non solo benessere fisico ma anche psicologico, creando un contesto che favorisca massimamente le relazioni sociali e la fruizione culturale. Agevolare la mobilità degli anziani e favorire l’utilizzo dei mezzi pubblici per le esigenze quotidiane risultano essere, dai dati di analisi, aspetti facilitanti per incoraggiare la vita sociale, prevenire la fragilità dell’anziano e migliorare la sicurezza. È presente in tutti la consapevolezza che il tema del Tpl rivolto agli over 65 vada inquadrato nel più ampio tema dello sviluppo del Tpl in generale, ma le analisi fatte suggeriscono che esistono specifici bisogni a cui porre particolare attenzione.

Il progetto Silver Bus si pone, quindi, come obiettivi di capire quali sono le specifiche esigenze di mobilità che possono avere i cittadini over 65 in termini di servizi necessari e di modalità di trasporto; di intervenire sperimentalmente, anche attingendo a fondi europei, sul sistema di trasporto pubblico della città anche per trarne indicazioni di carattere generale. Sono ovvie le ricadute positive in termini di immagine e di servizio di questo progetto per Genova, sia verso i residenti sia verso un segmento di turismo in forte crescita quale quello della terza età. Uno dei primi passi pratici, e particolarmente originale, sarà il coinvolgimento di users di età over 65 per alcune attività di prova sul campo.

«Un percorso, non un progetto una tantum – spiega Marco Beltrami, amministratore unico Amt – su come la mobilità pubblica può favorire l’invecchiamento attivo e come possa essere modificata in termini di servizi e di mezzi»

Nelle prossime settimane verrà individuato un gruppo campione, una Silver Class, che testerà i nuovi mezzi acquistati da Amt per suggerire migliorie agli allestimenti interni in ottica terza età e proverà in anteprima la nuova App di Amt, in fase di upgrade, per far sì che la tecnologia sia facilmente accessibile da tutti. In parallelo verrà diffuso un ampio questionario destinato a raccogliere precise informazioni sul rapporto tra trasporto pubblico locale e over 65.

Un progetto quindi che offre alla città di Genova l’opportunità di valorizzare una sua caratteristica e le sue eccellenze per migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini e suggerire percorsi di sviluppo sostenibile di più ampia portata.

Guarda l’intervista ad Alberto Pilotto

Nella foto in apertura, da sinistra: Enrico Musso, Direttore Centro Italiano di Eccellenza sulla Logistica i Trasporti e le Infrastrutture, Giuseppe Zampini, vicepresidente Ospedali Galliera, e Marco Beltrami, amministratore unico di Amt.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here